SOCIETA

Il giorno della Memoria a Forio. Al Torrione per non dimenticare l'Olocausto.

January 22 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Forio d'Ischia testimonia, non solo la Shoah, ma tutti i genocidi storicamente perpetrati con reading di brani dai lager e il dramma: Il Viaggio.

Gocce di Memoria
La neo Senatrice Liliana Segre ha recentemente ricordato:”Coltivare la Memoria è ancora oggi un vaccino prezioso contro l’indifferenza”.
Affinché l’oblio non cancelli le responsabilità dei regimi dittatoriali, e lasci intatto lo sgomento dinanzi all’annientamento dell’Uomo sull’Uomo, anche Forio vuole testimoniare, non solo la Shoah, la tempesta dell’Olocausto, ma tutti i genocidi storicamente perpetrati. L’invito alla riflessione, alla condivisione della Memoria, di quel 27 gennaio millenovecentoquarantacinque, quando il campo di sterminio di Auschwitz fu liberato dall'Armata rossa e i settemila sopravvissuti alla barbarie nazista furono liberati, sarà ribadito con tre episodi rievocativi presentati al Torrione di Forio. Il collaudato gruppo della Teresa Coppa Academy, diretto da Eduardo Cocciardo, presenterà “Memorie d’oggi”, un toccante reading di lettere, ricordi e appunti di sopravvissuti alla carneficina di uno dei più bui periodi della storia. Le terribili sofferenze, non solo fisiche, ma soprattutto psicologiche, inflitte agli sventurati prigionieri dei lager, saranno rievocate dai giovani attori, che si cimenteranno nella piece. Anche Vito Morgera, il bottaio foriano, personaggio della fantasia e della penna del regista Giuseppe Magaldi per la seconda replica, interpretato da Pierpaolo Mandl, coglie le sottili sfumature dell’immane Olocausto. “Il Viaggio”, tragedia allo stesso tempo lucida e surreale perché esprime la sofferenza condivisa, la delazione, le angosce di un viaggio interminabile verso la morte che lo rende poi libero e quindi intoccabile. L’Associazione Inarimes Liber proporrà “L’angolo della memoria tra passato e futuro” con il ricordo del Capitano Vito Mattera, e della sua immensa collezione, scritti sull’Olocausto e un foto racconto del bombardamento su Forio.
L’Associazione Culturale Radici, consapevole di essere solo una goccia nel mare dei ricordi, invita i gentili ospiti dell’isola e i cittadini all'evento di sabato 27 gennaio, presso il Museo Civico Giovanni Maltese al Torrione di Forio.
Luigi Castaldi



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Luigi Castaldi
Addetto stampa - Associazione Culturale Radici
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere