TURISMO

Il Mercato del Contadino: un mercatino biologico a Tenerife

April 2 2012
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente
CORRELATI:

Una passeggiata alla scoperta dei buoni prodotti di un tempo. Un percorso all'interno di un mercatino biologico di Adeje, località a Sud di Tenerife, svela un itinerario alternativo ove poter trascorrere la mattina del weekend gustando pane biologico, vino locale, frutta tropicale, formaggi a lavorazione artigianale e dolci fatti in casa. Un mercato dai sapori tutti da scoprire.Una meta per amanti di nuove tendenze alimentari e per turisti desiderosi di assaporare i tipici sapori di Tenerife.

Visitare quello che sembra essere il più promettente mercato agroalimentare ad Adeje, località a Sud di Tenerife é senza dubbio un must per i turisti appassionati del biologico e per gli amanti delle tradizioni enogastronomiche locali. Questo mercatino, noto a tutti nell’isola come il “Mercado del Agricultor”, è una delle destinazioni più gettonate del fine settimana perchè é possibile trovare verdure e frutta appena raccolte dal contadino, e prodotti enogastronomici a lavorazione artigianale.
Dalla fermata di San Eugenio (davanti al centro commerciale omonimo) passano diverse guagua (più precisamente le linee 416, 417, 473) che lasciano a pochi passi dal capannone al coperto dove non solo gli abitanti di Tenerife Sud ma anche i turisti amano trascorrere la mattina di ogni weekend.
Le strade nei pressi del mercatino sono solitamente molto trafficate nonostante il sito che lo ospita si trova in periferia.
L’edificio del mercato è un capannone di tipo industriale di medie dimensioni dall’aspetto ben curato e dispone di un parcheggio interno (strapieno visto che a Tenerife amano muoversi in automobile anche a causa dei bruschi pendii del territorio). Il baretto all’esterno serve dei buonissimi panini con formaggio e prosciutto locale.
Entrando dal parcheggio alla vostra sinistra troverete il banco delle ricotte fresche e dei formaggi.Il giovane gestore parla inglese e, sicuramente, vi inviterà a degustare formaggi a bassa, media e alta stagionatura da fare invidia al buonissimo pecorino sardo. Nello stesso angolo potrete assaggiare delle piccole patate biologiche scomparse di sale da intingere in due salsine ai peperoni acquistabili in un apposito banchetto delle conserve (la più dolce è preferibile da chi non ama i gusti forti!)e infine, se non siete astemi, il vino locale delizierà il vostro palasto. Moltissimi i banchi degli ortaggi e delle verdure tutte freschissime e a prezzi decisamente contenuti…pomodori, melanzane, peperoni, zucchine, porri, zucche e patate tingono le casse di colori. La frutta che viene venduta in questo mercato è soprattutto tropicale: avocadi, papaye, banane di ogni dimensione, ananas, kiwani e altri fruttini esotici di colore giallo e arancione sono i protagonisti. Provate questa varietà di frutta perchè ha un sapore differente da quella che trovate nei negozi e negli ipermercati italiani.
Pane biologico e fatto in casa vengono sembrano essere apprezzatissimi sia dagli abitanti locali che dai turisti.
Una visita particolare merita il banchetto dei dolci fatti in casa da una signora di origine tedesca: la maestria con cui prepara le sue torte, i suoi biscotti e le sue paste e il loro sapore vi lasceranno a bocca aperta.
La vivacità dei colori, la genuinità dei prodotti rendono il mercato agroalimentare una tappa obbligatoria per amanti del biologico e dei buoni sapori, e per tutti colori che vogliono deliziare il loro palato con prodotti difficili da reperire in Italia.
Questo mercato si tiene ogni sabato e ogni domenica ad Adeje Calle Archajara, s/n (di fronte al Macro).

Link:


Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere