VARIE

"Il mondo ha bisogno delle donne": da Despar torna la raccolta fondi che le sostiene

February 20 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Dal 23 febbraio al 6 marzo, nei supermercati Despar, Eurospar e Interspar. Paul Klotz, AD Despar: “Siamo tutti chiamati a intervenire sulle aree critiche per una reale integrazione e parità”.

Stando al Global Gender Gap Report 2018, redatto dal World Economic Forum, la parità dei diritti tra uomini e donne, nel mondo, sarà raggiunta soltanto nel 2126.

L’Italia, nella classifica che misura la partecipazione economica, politica, educativa delle donne a livello mondiale, così come la tutela della loro salute e la loro sopravvivenza, è appena al 70° posto (116° se si considerano soltanto le pari opportunità).
Eppure il mondo – come il Bel Paese - ha bisogno delle donne: secondo una ricerca della Banca d’Italia, la ricchezza prodotta dalle lavoratrici in Italia è pari al 41,6% del PIL, per un valore di 614,2 miliardi di euro.

“Il mondo ha bisogno delle donne” è anche lo slogan dell’ormai tradizionale raccolta fondi promossa da Aspiag Service (la concessionaria Despar per il Triveneto e l’Emilia Romagna) a favore di quattro diverse realtà locali che si occupano dei diritti e della salute delle donne, e di lotta alla violenza di genere.

L’iniziativa sarà attiva dal 23 febbraio al 6 marzo 2019 in tutte le filiali Despar, Eurospar e Interspar in Emilia e Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, e Trentino Alto Adige: i clienti potranno arrotondare l’importo del loro scontrino con un’offerta libera, che sarà evidenziata sullo scontrino stesso con la dicitura “Per le donne”.

I fondi raccolti verranno consegnati alle quattro organizzazioni prescelte il prossimo 8 marzo, in occasione della Festa della Donna.

A beneficiare della raccolta fondi in Veneto sarà il Gruppo Polis, che riunisce quattro cooperative sociali attive da più di venticinque anni a favore delle persone in difficoltà; in particolare, la somma raccolta sosterrà il servizio di accoglienza protetta e di accompagnamento socio-lavorativo per donne vittime di violenza e di tratta.

In Friuli Venezia Giulia il contributo sosterrà il progetto “Medicina di genere – Go Red for Women” istituito dall’Azienda per l’Assistenza Sanitaria nr. 5 (Friuli Occidentale).

Per il Trentino e l’Alto Adige è stato invece scelta ANVOLT / Associazione Nazionale Volontari Lotta contro i Tumori, che promuove tra l’altro la prevenzione tumorale femminile attraverso l’offerta di pap test, ecografie e visite ginecologiche e senologiche.

In Emilia Romagna, infine, il contributo andrà a sostenere le attività della sezione ferrarese di ANDOS – Associazione Nazionale Donne Operate al Seno, che lavora sul territorio per offrire alle donne operate al seno un’assistenza specifica più ampia e più attenta, e aiutarle a superare i molti traumi legati a questa patologia.

È l’amministratore delegato di Despar, Paul Klotz, a spiegare la ragione che è all’origine della raccolta fondi: “Non si tratta soltanto di dare un supporto economico a realtà che compiono un servizio prezioso nel nostro territorio, ma anche e soprattutto di dare visibilità a tutto il loro lavoro, e collaborare per la sensibilizzazione di tutti verso quelle aree ancora critiche in cui – come parte della società civile – siamo chiamati a intervenire per rendere possibile una vera integrazione e una vera parità dei diritti.
E questo non perché le donne debbano essere trattate come una specie protetta e fragile, ma perché il mondo ha davvero bisogno del loro pieno e libero contributo umano, professionale e creativo”.

Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere