ARTE E CULTURA

Il Palio degli Arcieri di Signa dipinto dall'artista Anna Maria Guarnieri

August 27 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Nello spirito della storicità che distingue le opere dell'artista Anna Maria Guarnieri, il Palio degli Arcieri 2018 realizzato dall'artista poggese, rievoca l'assedio al Castello di Signa del 1397 da parte delle truppe di Gian Galeazzo Visconti. L'opera della Guarnieri vuole comunque mettere in risalto la Beata Giovanna patrona di Signa, che riceve la Luce della santità dall'Altissmo, simboleggiato da un ingranaggio dorato tanto caro all'artista.

La presentazione del Palio 2018 della Guarnieri avverrà sabato 1 settembre nella chiesa di San Lorenzo a Signa, dove saranno presenti le autorità comunali con l'Assessore alla cultura Giampiero Fossi, il presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani, l'artista Anna Maria Guarnieri, il presidente del corteo storico Lorenzo Gori e i rappresentanti dei quattro popoli di Signa (Santa Maria, San Lorenzo, San Miniato e San Giovanni). Durante la serata saranno sorteggiati dai Maestri di Campo, gli Arcieri che verranno abbinati ad uno dei quattro Popoli in modo che per venerdì 7 settembre tutto sarà pronto per il Palio degli Arcieri sotto le mura del Castello. Al Popolo vincitore della gara, sarà assegnato il "Palio" e l'onore di adornare con i propri colori il ciuchino in occasione della successiva festa della Beata Giovanna (lunedì di Pasqua) nonché il diritto di sfilare con il Palio vinto.

In sintesi:
Sabato 1 settembre ore 18:30 nella chiesa di San Lorenzo – Presentazione del Palio e sorteggio arcieri.
Venerdì 7 settembre ore 18:00 apertura Mercato Medievale e danze rinascimentali nel Giardino dell'Edera.
Venerdì 7 settembre ore 20:30 partenza del Corteo Storico che accompagnerà il Palio e gli Arcieri nel giardino dell'Edera.
Venerdì 7 settembre ore 22:00 inizio del Palio degli Arcieri.

Descrizione del Palio dipinto dall'artista Anna Maria Guarnieri, nata a Sesto Fiorentino e residente a Poggio a Caiano

Il Palio rappresenta una giovane Beata Giovanna, castana, bella e semplice, con una semplice croce di legno in mano, con un velo sul capo e con un abito tipico del medioevo, di color ocra, sullo sfondo di un cielo al tramonto dello stesso colore e della Torre di Settentrione di Signa, con le mura del Castello e un cortile lastricato. La Torre di Settentrione è sormontata da una corona-ingranaggio che par esser proprio sulla testa della Beata, quasi fosse una aureola ad indicarne la Santità. Ai lati della Beata, due alabarde sostengono, a sinistra, l'insegna del Comune di Signa, e a destra, l'insegna della Signoria di Firenze con il giglio rosso in campo bianco: più sotto un'altra alabarda con l'insegna della Toscana e il Pegaso argento in campo rosso. In basso vediamo tre arcieri che scoccano le loro frecce, per difendere il Castello, dietro un grande scudo con inquartati gli stemmi con i colori dei quattro popoli di Signa: Santa Maria, San Miniato, San Lorenzo e San Giovanni. La Beata Giovanna, benedicente, e il colore ocra, quasi rosso, del tramonto sembrano presagire tempi migliori per tutti noi. Il Palio è stato dipinto da Anna Maria Guarnieri, pittrice nata a Sesto Fiorentino e residente a Poggio a Caiano



Licenza di distribuzione:
Gabriele Baldinotti
Responsabile pubblicazioni - PITTart.com
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere