EDITORIA

IL POVERO DIAVOLO di Paolo Piani

October 13 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Thriller psicologico che tocca forme agghiaccianti della follia umana

"Se ne stava lì fermo, seduto sulla branda, con un ghigno crudele stampato sul viso, tenendo appoggiato accanto alle ginocchia lo zaino che conteneva i suoi tesori e la sua vita futura" è questo l'incipit del romanzo "Un povero diavolo" di Paolo Piani, sceneggiatore di fumetti fiorentino e autore di storie che sanno lasciare il segno, perché la scrittura di Piani non è solo un'immersione nel lato buio delle cose così come promuove la stessa collana del suo editore Mauro Pagliai che con questo grande autore punta, senza dubbio, a presentare al suo pubblico di lettori un'opera ben scritta e dettagliata che delinea non poche riflessioni. I personaggi descritti come lo sgangherato investigatore privato Simone (detto Saimon), il saggio scrittore Paolo e il simpatico funzionario Alessandro, tre amici che grazie anche ad una nostalgica rimpatriata tra compagni delle elementari, riescono a catturare l'attenzione del lettore. Le loro storie sembrano infatti un po' appartenere, per alcuni tratti, ad ognuno di noi perché delineano timori, passioni ed esperienze di chi nella vita spera prima o poi di trovare una risposta alle proprie domande. Ciò che coinvolge totalmente è l'indagine fuori dal comune, inquietante e pericolosa che i nostri amici saranno costretti a portare a termine, pagina dopo pagina, in questo thriller psicologico che tocca forme agghiaccianti della follia umana. Intorno alla figura oscura, misteriosa e alquanto fumettistica del Demone Rosso ruotano momenti che sanno, sempre più, appassionare il lettore che grazie alla scorrevole, pulita e a tratti ironica scrittura che spesso gioca con richiami biografici allo stesso autore, conduce ad un inaspettato epilogo che sembra portarti a voler bene anche al cattivo di turno che durante la lettura desideravi fosse prontamente punito.

Nulla da invidiare alla scrittura dei grandi best seller del genere, anzi Piani arricchisce il suo giallo-nero con delle sfumature che potrebbero benissimo catturare nuovi lettori, pregio quest'ultimo non da poco. Personalmente ho amato anche quell'evolversi di quella categoria di eroi dei nostri giorni che, a seconda delle situazioni, sembra voler ricordare che spesso l'astuzia, la complicità di un'amicizia e l'amore sono davvero dei super poteri che riescono a smuovere tutto. Un libro che consiglio a tutti, soprattutto ai non amanti del genere, perché sono certo che impareranno ad amare queste pagine scritte con quella passione che solo un grande scrittore sa trasformare in parole vive e cariche di coinvolgimento emotivo. Un romanzo promosso a pieni voti.



Licenza di distribuzione:
Filippo Gigante
Responsabile pubblicazioni - Filippo Gigante
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere