MOTORI RICERCA

Il ruolo della velocità del sito web su Google

January 7 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Uno dei fattori principali per aumentare le visite al proprio sito web ed avanzare nella ricerca di Google è quello di migliorare la velocità delle pagine web da posizionare al meglio.

Secondo quanto era stato comunicato da Google alcuni anni fa, esiste da tempo un algoritmo che va a penalizzare i siti web troppo lenti, per evitare che l’esperienza dell’utente che utilizza Google per cercare soluzione non sia appagante.

Nell’era dei dispositivi mobile questo parametro ha acquisito ancora più importanza, con la velocità mobile che risulta meno immediata per la connettività remota e per questo il sito web deve essere più leggero rispetto alla versione mobile. Se si prova a fare un test tramite lo strumento messo a disposizione da Google, denominato PageSpeed, si noterà come c’è una suddivisione tra risultati mobile e desktop. I siti web meglio posizionati su Google hanno valori oltre il 90 in entrambi i campi. Questo è indicativo per chi cerca di posizionarsi al meglio nelle SERP, cercando di ottimizzare in ambito SEO il proprio sito web sui contenuti, spesso tralasciando però la parte tecnica.

Per poter migliorare la velocità del proprio sito internet occorre limitare al massimo i contenuti multimediali al suo interno. Infatti ogni immagine per apparire deve effettuare diverse richieste al server su cui è installato il sito web e questo peggiora il tempo di caricamento della pagina. Una pagina con più testo che immagini ed un buon sistema grafico e che riguarda il back-end, può facilmente caricarsi in meno di un secondo, che è il target “verde” impostato da Google.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere