Utenti registrati: 37621 - Testi pubblicati: 234121
Comunicati-Stampa.net TV.Comunicati-Stampa.net
CAT: MUSICA


Leggi tutte le news della categoria

Scheda autore comunicato stampa
   Informazioni sull'autore del testo:
Autore: Francesca Maffini
Azienda: Francesca Maffini
Web: http://www.fontanellato.org


Scheda completa di questo autore
Altri testi di questo autore
RSS di questo utente Feed RSS utente

Registrazione nuovi utenti

Richiedi l'accredito stampa gratuito, ti darà diritto all'invio di illimitati comunicati stampa e news, che vedrai pubblicati quì e sul network di siti affiliati a comunicati-stampa.net.

Accedi al modulo di registrazione
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo?
Leggi come procedere




Comunicato Stampa
Creative Commons - Attribuzione-Non commerciale 2.5
Il tempo del gesto: il Maestro del Mosaico Vincenzo Vanin in mostra a Fontanellato

Pubblicato il 01/06/12 | da Francesca Maffini


Espone per la prima volta in Rocca Sanvitale - Fontanellato Da domenica 10 giugno a domenica 1 luglio 2012. Ingresso libero. Catalogo D’ARS EDIZIONI - MILANO in distribuzione. Linguaggi antichi e nuove poetiche: energia, luce, colore.

Fontanellato (PR) – Energia, luce, colore si sprigionano dalle tessere dei suoi mosaici. Fluidità cromatica e senso del movimento traspaiono quasi a contrasto, eppur armonico, con la lentezza richiesta dal gesto di calare tassello dopo tassello, pietra dopo pietra, per comporre figure ed immagini di nuove reinterpretate realtà. Si intitola “Il tempo del gesto”: è la attesa mostra del Maestro del Mosaico Vincenzo Vanin a cura di Cristina Trivellin, promossa da Fondazione D’Ars Oscar Signorini onlus – Milano, con vernice di inaugurazione domenica 10 giugno alle 11 in Rocca Sanvitale a Fontanellato (19 km da Parma), aperta fino al 1 luglio 2012. È visitabile ogni venerdì dalle 15 alle 18.30, il sabato ed i festivi dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30. Il percorso di Vanin è incentrato sulla ricerca di spazialità dinamica e sulla gestualità nell’ambito, appunto, della grande tradizione dell’arte del mosaico.
Ha esposto in prestigiose gallerie d’arte moderna e contemporanea a New York, San Francisco, Tokyo, Shanghai, Toronto e – in Europa – è stato apprezzato in Austria, Germania, Lussemburgo, Slovacchia. A Parma solo una volta, nel 1998, è stata allestita una sua personale espositiva: quattordici anni dopo è la Rocca Sanvitale che custodisce la Saletta affrescata del Parmigianino dedicata al mito di Diana e Atteone ad accogliere, nelle sale della Pinacoteca Comunale, una nuova rassegna espositiva frutto della creatività dell’artista trevigiano Vincenzo Vanin.
È dunque uno storico Castello, sede dell’Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, ad ospitare i mosaici e i dipinti del Maestro Vanin, proponendo l’incontro dell’arte contemporanea con antiche tele ancora custodite negli spazi del maniero, proiettando il pubblico in un salto temporale e concettuale in cui vanno a convivere linguaggi antichi e nuove poetiche.
“Nel caso di Vincenzo Vanin, la convivenza tra passato e futuro è più che palpabile, essendo il mosaico il linguaggio privilegiato dell’artista, che riesce a condensare una gestualità carica di immediata energia con la lentezza del tempo necessario all’apposizione delle tessere in un fluire denso di luce e colore che palpitano all’unisono” come si legge in una nota stampa.
Vincenzo Vanin, classe 1941, ha frequentato l’Istituto statale d’Arte di Venezia, sotto la guida del professor Gregoriani. Nella città lagunare conosce e frequenta Guerrino Bonaldo, Candido Fior e Luigi Voltolina. Per alcuni anni ha lavorato assiduamente a fianco del professor Gatto, realizzando svariati mosaici e restauri in parecchie chiese d’Italia. Ancor giovanissimo, approdò in Canada dove fondò uno studio d’arte, dando inizio a una vera e propria attività artistica per opere pubbliche e religiose. Nei primo periodo di approdo in Canada, il maestro Vanin visse un periodo complesso provato da forti esperienze intrise di forza di volontà e coraggio, dovendo accettare lavori pesanti: dagli scavi per posa di tubazioni alle commesse da muratore fino ai tinteggi da imbianchino. Eppure – come dirà l’artista poi – tutto è servito per temperare e plasmare il mio carattere, conoscendo i veri sacrifici della vita. In questo periodo fece anche esperienza nei campi indiani ad Espanola nel nord Canada.
Una vita come un mosaico quella di Vanin: tessera dopo tessera, tassello dopo tassello, come accade un po’ per ciascuno di noi. Nei 1965 fondò a Toronto il Church Art Studio dando inizio ad un percorso intenso di opere religiose e pubbliche con grandi mosaici murali: ad esempio nelle chiese di Saint Mary, Saint Aphonsus, San Pio X, nell’edificio la Rotonda, nelle scuole di Chatham e Blenheim (Ontario). Con il professor Bardin fu ideatore del San Marco Veneto Club a Toronto, attualmente il più importante club italiano in Ontario.
Il ritorno in Italia è datato al 1973 dove – iscritto all’Accademia di Belle Arti di Venezia sotto la guida del Maestro Emilio Vedova – si troverà a rivoluzionare totalmente il suo concetto artistico, dando così un impulso dinamico completamente diverso. Oggi vive e lavora a Paese di Treviso: tiene da diversi anni corsi di laboratorio sulla tecnica del mosaico in varie parti d'Italia organizzando incontri e periodiche esposizioni. Attualmente la sua attività continua all'estero.
La pinacoteca: luogo d’esposizione e di laboratori per i ragazzi delle scuole. “L’A.T.I. che ha in gestione dal 2009 la Rocca Sanvitale di Fontanellato, composta da Socioculturale coop. soc. onlus - Cooperativa Parmigianino - PierreCi Codess, Ge.S.In. Coop, è lieta di ospitare negli spazi della pinacoteca la mostra del Maestro Vincenzo Vanin. Per una duplice ragione: la pinacoteca e le sale dedicate ai laboratori didattici, sono gli spazi in cui tanti studenti di scolaresche provenienti da tutta Italia apprendono la tecnica dello spolvero e dell’affresco ed i segreti del ritratto allo specchio, in lezioni guidate tra creatività ed apprendimento con personale preparato e formato. In un luogo in cui i giovani partecipano numerosi ai laboratori didattici dedicati ad arte e archeologia, è significativo permettere di esporre a giovani artisti emergenti che hanno concretizzato un talento ed una passione rendendo il frutto del proprio lavoro visibile a tutti”.
La mostra è stata realizzata con il patrocinio di Regione Emilia Romagna, Provincia di Parma, Comune di Fontanellato, Associazione Castelli del Ducato Parma e Piacenza, MiM Museum in Motion del Castello di San Pietro in Cerro, A.T.I. Socioculturale coop. soc. onlus - Cooperativa Parmigianino - PierreCi Codess, Ge.S.In. Coop.
Organizzazione:
Fondazione D’Ars Oscar Signorini onlus - Milano
t. 02 860290 - info@fondazionedars.it - www.fondazionedars.it

Informazioni sulla mostra:
Info. 338.2531126
Iat Rocca Sanvitale: tel. 0521.829055 – www.fontanellato.org - www.vincenzovanin.com
Ufficio Stampa - Personale Vincenzo Vanin
per Fondazione D’Ars Oscar Signorini onlus
Dott.ssa Francesca Maffini
ufficiostampamaffini@libero.it


Link: Fontanellato

Autore della pubblicazione:
Francesca Maffini
Addetto Stampa
Francesca Maffini
Vai alla versione stampabile di questa news - Versione in PDF Crea PDF di questa news
Info su chi ha pubblicato questo testo
Leggi altri testi dello stesso autore
Leggi altre news che trattano lo stesso argomento (MUSICA)
» Clicca per leggere le ultime notizie pubblicate

ID: 170426


RSS Comunicati-Stampa.net, clicca per accedere alla pagina   Copyright © PuntoWeb.Net S.a.s.              Privacy | Regole servizio | Chi siamo | Pubblicità | Per la Stampa | Partners
 
PuntoWeb.Net Sas