SOCIETA

Incidente senza cintura: rischi e risarcimento

November 10 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente
CORRELATI:

In auto è obbligatorio allacciare le cinture di sicurezza e il loro mancato utilizzo può avere conseguenze anche in fase di risarcimento danni.

Da molti anni ormai chiunque viaggia in auto deve obbligatoriamente indossare le cinture di sicurezza. Se questo non avviene non solo si rischiano gravi conseguenze in caso di incidente stradale, ma si va anche incontro a sanzioni.
In base all’art. 172 del Codice della strada, chiunque circola su veicoli dotati di sistemi di sicurezza (comprese le minicar) è obbligato a indossarli e la responsabilità dell’efficienza dei suddetti sistemi è del conducente del veicolo.
Coloro che infrangono questa regola rischiano sanzioni che vanno da 81 euro a 326 euro.
Se poi il mancato uso riguarda un soggetto minorenne, il responsabile è il conducente o in alternativa chi è tenuto alla sorveglianza del minorenne.
Infine, se uno stesso conducente infrange la regola due volte nel giro di un biennio, la patente gli viene sospesa per un periodo che va da 15 giorni a 2 mesi.

Se al momento di un incidente stradale non indossavamo le cinture di sicurezza, gli eventuali danni fisici che riporteremo a seguito dell’urto non ci saranno risarciti integralmente. E questo anche se dell’incidente in questione non avevamo alcuna colpa.
In questi casi a venire applicato è infatti il cosiddetto “concorso di colpa”. Il motivo? Non avendo indossato gli appositi sistemi di sicurezza abbiamo in parte contribuito a farci del male (se avessimo messo le cinture il danno sarebbe stato inferiore) e pertanto non siamo tenuti a richiedere il risarcimento danni integrale.
La regola non vale invece per i danni all’automobile che, indipendentemente dall’uso delle cinture di sicurezza, dovranno essere rimborsati per intero.

Fonte articolo: http://www.motorionline.com/2017/11/06/incidente-senza-cintura-rischi-risarcimento/?refresh_ce - sintesi articolo redatto da Niccolò Dolce



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Leonardo Breccolenti
Social Media manager - Studio Legale Polenzani-Brizzi
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere