AZIENDALI

Innovazione e Pmi: un percorso che parte da oggi

February 13 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Da una ricerca Ricoh emerge come le Pmi di tutta Europa considerino l’innovazione una priorità assoluta. Quali sono le condizioni per un cambiamento efficace?

Ricoh sa che per una Pmi il percorso di crescita non è mai semplice. Che si tratti di aumentare le quote di mercato, di introdurre nuove tecnologie o di soddisfare le esigenze dei clienti, il cammino di una Pmi è raramente in discesa. Come conseguenza di queste sfide l’innovazione è oggi più importante che mai.
Il termine innovazione è molto abusato e questo purtroppo rende difficile per un’azienda capire come e quando innovare. Nonostante ciò, le imprese concordano sull’importanza di trasformarsi rapidamente. Questo è quanto emerge da una ricerca commissionata da Ricoh che ha coinvolto 3.300 manager di Pmi di tutta Europa.

Tra i principali risultati della ricerca Ricoh:

Tempo di cambiamenti

• Tre quarti dei manager coinvolti nella ricerca Ricoh afferma che la propria azienda ha attraversato un periodo di cambiamenti che continua a perdurare.
• Quasi la metà ritiene che i cambiamenti saranno ancora più significativi dal momento in cui verranno sviluppati nuovi prodotti e servizi per soddisfare le emergenti esigenze dei clienti.
• Un quarto delle aziende afferma che i prodotti e servizi verranno completamente rinnovati entro i prossimi cinque anni.

L’innovazione è necessaria per sopravvivere

Anche se la definizione di innovazione non è univoca, e con essa anche le opinioni delle aziende in relazione alla propria capacità di trasformarsi, la maggioranza delle Pmi si considera innovativa ed è convinta che questa sia una condizione necessaria per avere successo in un mercato in continua evoluzione. Tuttavia, molte aziende ammettono di aver bisogno di aiuto per riuscire a trasformarsi e i manager coinvolti nella ricerca Ricoh riconoscono la necessità di una maggiore collaborazione con partner, fornitori e clienti.

Aspetti da considerare

1. Le Pmi devono instaurare relazioni più strette con i propri clienti, anche utilizzando le tecnologie per fornire loro informazioni sullo sviluppo di prodotti e servizi: il 54% riconosce l’importanza di creare relazioni costanti con i propri clienti con l’obiettivo di raggiungere o mantenere il successo
2. Le Pmi devono utilizzare tecnologie “smart” per ottimizzare i processi, migliorare la flessibilità e aumentare l’efficienza: il 74% dei manager sostiene che la tecnologia favorisca la capacità di innovarsi
3. Le Pmi devono riuscire a valorizzare i talenti utilizzando tecnologie che favoriscano la creatività e supportino i dipendenti nello sviluppo di nuove idee: il 42% vuole promuovere spazi di sperimentazione in cui testare le idee per capire se avranno successo

Dalla ricerca Ricoh emerge quindi come gli strumenti necessari per raccogliere i frutti dell’innovazione sono spesso già a disposizione delle Pmi. Il futuro di una Pmi si costruisce fin da ora, sia che essa proceda a piccoli passi oppure con passi da gigante. Ciò che definirà il successo a lungo termine delle Pmi sarà la loro capacità di far fronte a tali fattori, di creare nuovi modi di lavorare o nuovi prodotti e servizi. Dunque, le Pmi devono assicurarsi di essere pronte per l’innovazione. Esse hanno bisogno di poter contare fin da subito su persone, tecnologie, partner e processi efficienti.

Licenza di distribuzione:
Marta Oldani
Editor and Media Relations - Ricoh Italia
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere