HI-TECH

Insegnare il cinese con l’Intelligenza Artificiale? Ci pensa Edugo, la startup dal cuore italiano che risolleva il business delle scuole

October 4 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

“Ho studiato business, ma ho iniziato a programmare perché volevo creare un sistema automatizzato che mi permettesse di imparare il cinese più velocemente e in maniera mirata per le mie esigenze.” (Giuseppe Tomasello)

Il cinese è una lingua molto complessa. Tale difficoltà è ben chiara a un occidentale che prova a impararla e un po’ meno a un madrelingua che la apprende in maniera del tutto naturale. È questo il punto di partenza che ha permesso a Giuseppe Tomasello di ideare e fondare Edugo, una startup che ha una missione molto chiara: facilitare l’insegnamento delle lingue straniere attraverso la tecnologia e l’Intelligenza Artificiale e migliorare nello stesso tempo la redditività delle scuole messe in ginocchio dall’emergenza Covid.

“Ho studiato business, ma ho iniziato a programmare perché volevo creare un sistema automatizzato che mi permettesse di imparare il cinese più velocemente e in maniera mirata per le mie esigenze.” Spiega in comunicato Tomasello. «È nato così il nucleo di Edugo che poi grazie a un team internazionale ha dato vita a un sistema di Intelligenza Artificiale in grado di velocizzare l’apprendimento delle lingue e renderlo meno dispendioso per le scuole».

Il settore educativo è uno dei più colpiti dalla crisi del 2020. Le scuole sono state costrette ad adottare soluzioni di apprendimento a distanza per 1,5 miliardi di studenti in tutto il mondo. La maggior parte delle scuole di lingue si è trovata impreparata a questa crisi e, quasi un anno dopo, sta ancora adottando soluzioni di apprendimento a distanza, piuttosto che abbracciare una più articolata strategia online. Questi istituti hanno bisogno di una soluzione scalabile, che permetta loro di acquisire nuovi studenti online, nonché di digitalizzare i contenuti linguistici in modo efficiente, interattivo e coinvolgente per gli studenti, ma anche facile e intuitivo da creare per insegnanti.

La piattaforma Edugo si basa su un software unico che negli anni si è perfezionato per andare incontro alle esigenze delle scuole che hanno bisogno di rendere scalabile il proprio business. “Partiamo dal presupposto che questa è una piattaforma per l’insegnamento a distanza.” – spiega Tomasello – «Normalmente, l’unico elemento non scalabile in un sistema di questo tipo è l’insegnante. Attraverso la nostra piattaforma, il lavoro di un singolo teacher viene invece ottimizzato. Dopo ogni lezione dal vivo, infatti, Edugo genera in pochi minuti una revisione completa della lezione, consentendo così agli studenti di padroneggiare e praticare la lingua con contenuti personalizzati e interattivi, oltre a offrire loro un feedback istantaneo sulle loro prestazioni. Il lavoro dell’insegnante viene così notevolmente semplificato”.

Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere