INTERNET

Instagram per le aziende: guida all'uso

December 22 2015
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Instagram è un social network che permette la condivisione di foto e video diffondendole anche su altri social. Si apre quindi una grande opportunità alle aziende per le aziende che vogliono presentare i propri prodotti. Vediamo come si possa trarre vantaggio per incrementare il proprio business.

L'avvento dei social network ha cambiato radicalmente il modo di fare web marketing ed ognuno di essi, per poter rendere al meglio, deve essere utilizzato per le peculiarità che gli appartengono: fotografie, post oppure brevi comunicazioni. Instagram è la piattaforma nata nel 2010 che si occupa di fotografie e di brevi video e con i suoi 400 milioni di utenti attivi al mese, può essere considerato uno dei social più in voga del momento.

Quali sono le sue caratteristiche e come si possono impiegare al meglio?

Instagram innanzitutto è un ottimo mezzo per la diffusione del nostro prodotto o servizio in Rete, poiché permette di pubblicare la stessa immagine anche su altri social network: Facebook, Twitter, Tumblr, Flickr e Swarm. In tal modo, le nostre fotografie possono diffondersi online ancora più velocemente e possono essere visualizzate da un maggior numero di utenti-clienti. Essi a loro volta possono condividere il post sui propri profili, aumentando il numero di persone che vengono a conoscenza del nostro brand.

Altra peculiarità di tale piattaforma sociale è la possibilità di modificare le immagini che vuoi pubblicare. In primis, si possono correggere manualmente caratteristiche come: luminosità, contrasto, ombre, nitidezza. Ad ogni scatto si può successivamente applicare un filtro, scegliendo tra l'ampia gamma proposta: attualmente sono ben quaranta! Questo aspetto risulta fondamentale, infatti, per rendere accattivante l'istantanea in quanto permette di catturare l'attenzione dell'utente mentre scorre l'homepage, per invogliarlo a entrare nel profilo della nostra azienda.

Mentre nei primi anni di vita dell'applicazione si potevano condividere solo fotografie, dal 2013 è approdata su Instagram la possibilità di pubblicare video. Questo nuovo strumento può avere un duplice vantaggio per l'attività che svolgiamo: l'utilizzo di brevi video dimostrativi può essere d'aiuto agli utenti-clienti per comprendere al meglio l'impiego del prodotto/servizio e la sua utilità, invogliandoli all'acquisto. Altro vantaggio portato dai video è senza dubbio la fidelizzazione: creando dei piccoli video a puntate (pubblicati magari sempre in una determinata giornata) si invogliano i follower a visitare il nostro profilo.

Questa piattaforma è molto efficace anche perché offre l'opportunità di comunicare in maniera diretta con i follower. Creando un hashtag con il nome del brand, gli utenti potranno utilizzarlo quando postano una foto con il nostro prodotto/servizio. Inoltre, essendo in possesso di un profilo Instagram, potranno taggarci. Di primaria importanza è fornire una pronta risposta, dimostrando in questo modo che ci interessiamo delle istanze del pubblico e li facciamo sentire importanti.

Ultimo consiglio per render partecipi i follower è quello di creare dei contest. Grazie all'introduzione di Instagram Direct (2013), è diventato possibile condividere i contenuti privatamente tra due o più profili. Tramite tale funzione potete farvi inviare dai vostri clienti una fotografia originale che riguardi il vostro prodotto o servizio. Mentre indossano le scarpe, la cuffia o l'abito del vostro brand, mentre cenano presso il vostro ristorante oppure mentre alloggiano nel vostro albergo.

Al vincitore spetta, solitamente, l'onore di finire sul vostro profilo Instagram (ma nulla vieta di offrire un piccolo sconto sull'acquisto successivo!).

In ultimo, va sottolineato che Instagram permette anche di inserire nel profilo una breve presentazione della nostra attività e di poter collegare a esso altri profili social e ovviamente il sito web: in questo modo, il social network può dare visibilità e fare aumentare il business.

Link:


Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Alessio Arrigoni
Responsabile pubblicazioni - Alessio Arrigoni
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere