ECONOMIA e FINANZA

Investimenti italiani in Medio Oriente: nella Ajman Free Zone possibile creare una società in 24 ore

October 12 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Presentati alla business community italiana i vantaggi di operare nella Ajman Free Zone.

I dirigenti della Ajman Free Zone (AFZ), una delle aree di libero scambio più avanzate e più grandi del Medio Oriente, guidati da H.E. Faisal Al Nuaimi, Deputy Director General di Ajman Free Zone, hanno concluso il tour di presentazioni alla business community italiana per esporre tutti i benefici di investimento per le aziende tricolore interessate ad espandere il loro business in Medio Oriente e nei mercati internazionali.

“AFZ è un’area strategica per le imprese di tutto il mondo che intendono estendere la propria visibilità e raggiungere i consumatori del Medio Oriente e non solo. Ajman Free Zone rappresenta una delle aree di libero scambio in grande crescita in Medio Oriente e che offre agli investitori stranieri significativi vantaggi come tempi di costituzione societari velocissimi – solo 24 ore - esenzione totale di tasse per importazioni ed esportazioni, costi di energia e di affitto molto bassi e infrastrutture a livello mondiale, come ad esempio il nostro porto”, ha commentato H.E. Faisal Al Nuaimi, Deputy Director General di Ajman Free Zone.

Ajman Free Zone offre un'ampia gamma di licenze per trading, import/export, servizi, industrie e strutture commerciali. Inoltre, AFZ incorpora anche società IBC e Offshore con l’opportunità di facilitare il ricollocamento di società provenienti da altre giurisdizioni.
Il Porto di Ajman, gestito dal gruppo Hutchison Whampoa, il più grande operatore portuale al mondo, ha oltre 52.000 metri quadrati di area di deposito coperto per accogliere tutti i tipi di merci ed è uno dei più attivi porti della regione. E’ considerato il migliore porto di raccordo negli EAU e il successo dell’operazione del Porto di Ajman va individuato nell’approccio focalizzato sul cliente, con costi di gestione ridotti, alta frequenza di navi e prezzi interessanti per il deposito delle merci.

Andrea Goldstein, Editorialista de Il Sole 24 Ore, durante il suo discorso di apertura ha sottolineato: “Tutte le previsioni fatte nel 2016 per l'economia globale erano decisamente pessimistiche. Oggi notiamo un impulso di recupero e la regione EMEA sta crescendo intorno al 2%, con una tendenza simile a Stati Uniti, Canada, Australia e paesi emergenti. Il commercio è il motore degli investimenti e stiamo monitorando una crescita su scala globale. L'Italia è stata colpita gravemente dalla recessione mondiale - ha proseguito Goldstein - ma ci sono spiragli di recupero anche grazie all'aumento dell'economia globale e alle politiche locali. Ciò porta l'ottimismo e sta guidando gli investitori italiani che devono essere rassicurati da una stabilità economica e politica, leggi semplici che favoriscano gli investimenti, infrastrutture ad alto livello, capitale umano qualificato e un sistema ben sviluppato di protezione dei diritti di proprietà intellettuale; L'UAE ha tutte queste caratteristiche. Questo è un buon momento per investire in AFZ - ha concluso Andrea Goldstein - ed è un buon momento anche per AFZ per essere in Italia a presentare tutti i suoi vantaggi”.

“Ajman Free Zone è in continua espansione e stiamo costruendo nuove strutture all'avanguardia per soddisfare le diverse esigenze di investimento”, ha proseguito Al Nuaimi. “Ad esempio, stiamo realizzando magazzini da 100 m2 per incoraggiare le piccole imprese a investire in spazi più in linea con le loro esigenze. Allo stesso tempo, le aziende che desiderano affittare strutture più grandi avranno l'opportunità di sfruttare più unità e sviluppare il proprio business”.

Licenza di distribuzione:
Monica Vinco
Responsabile pubblicazioni - Fleishman-Hillard Italia
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere