GASTRONOMIA

IPA IS BACK! la terza release è in uscita

October 23 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Esce in questi giorni la terza release di IPA IS BACK - Citrus Garden Blend caratterizzata da profumi agrumati. I luppoli protagonisti sono Amarillo, Loral, Crystal e Zythos® che creano un elegante bouquet aromatico caratterizzato da note di agrumi tra le quali spiccano quelle di limone e pompelmo con un sottofondo di resina che completa il quadro della birra. Ipa is Back ed è un giardino che profuma d’agrumi

Le release che l’hanno preceduta negli scorsi mesi sono state: IPA IS BACK - Dank Blend, caratterizzata dai luppoli Idaho7, Amarillo e Simcoe con note resinose e tropicali e IPA IS BACK - Tropical Passion Blend, caratterizzata dai luppoli Hallertau Blanc, Nelson Sauvin e Mosaic con note tropicali, di frutta bianca ed un finale leggermente agrumato.

La linea di Ipa is Back si conferma un vero e proprio laboratorio di sperimentazione dei vari luppoli e dei loro aromi: se le prime 8 edizioni sono state dedicate all’esplorazione dei singoli luppoli, quest’anno Ipa is Back diventa una "vetrina" di differenti blend di luppoli, mantenendo sempre la medesima base malti e la bevibilità, firma del birrificio.

Anche la nuovissima uscita è caratterizzata da una grafica accattivante, dalle linee geometriche, che sottolinea ancora di più la linea grafica attuale e moderna scelta dal birrificio per “vestire” le sue ultime birre (Just for Can, Emisfero Sud, Stranded Hops, solo per citarne alcune), una nuova veste che si sviluppa anche e soprattutto per uno dei prodotti su cui il birrificio sta puntando in questo periodo, ovvero le lattine.

Per ulteriori informazioni: www.birrificiorurale.it

Su Birrificio Rurale - Nato nel 2009 dall'idea di cinque appassionati birrofili che hanno voluto ritrovare le origini agricole della birra in un territorio a forte vocazione rurale, il birrificio è oggi una realtà consolidata che ha trovato nella qualità delle birre che propone un fil rouge da seguire. Le birre da prodotte sono infatti crude (non pastorizzate), non filtrate e senza aggiunta di alcun conservante, un vero prodotto naturale in cui quei sapori e profumi oggi non percepibili nelle birre commerciali vengono esaltati.
Tutto questo con lo scopo di creare una produzione artigianale in cui viene privilegiato il rapporto tra chi produce e chi queste birre le ama, un vero prodotto vivo.



Licenza di distribuzione:
Mariella Belloni
Vicecaporedattore - Marketing Journal
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere