ECONOMIA e FINANZA

J. Lamarck tra i migliori 300 fondi secondo CFS Rating

March 15 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Con un track record di oltre 8 anni, il fondo Selectra J. Lamarck biotech è entrato a far parte dell’annuario 2019 “I 300 migliori fondi” secondo la classifica di CFS Rating.

L’esperienza più che ventennale di J. Lamarck nella consulenza in campo biotech è stata riconosciuta da CFS Rating che ha inserito il fondo Selectra J. Lamarck Biotech Class B all’interno dell’edizione 2019 dell’annuario “I 300 Migliori Fondi”.

Il comparto è stato lanciato a gennaio 2011 con l’obiettivo creare un veicolo per gli investitori desiderosi di investire con profitto nel settore biotecnologico a livello mondiale. Il portafoglio modello è costituito da aziende biotech mature e da società con un’interessante pipeline di prodotti in sviluppo in un unico o numerosi mercati. La politica di investimento seguita consente al fondo di incrementare il rendimento complessivo attraverso una selezione attiva dei titoli delle imprese che offrono la piattaforma tecnologica più promettente.

Advisor del comparto biotech è la società di consulenza finanziaria J. Lamarck. Nata nel 1996, da sempre mette al servizio dei clienti la sua competenza specifica nell’investimento azionario legato all’ambito delle biotecnologie applicate alla salute umana. Dal 2015 ha poi ampliato i suoi servizi assumendo l’advisory di un comparto farmaceutico, con l’idea di continuare a seguire aziende biotecnologiche oggetto di acquisizione da parte di colossi farmaceutici.

A fine 2015 i comparti biotech e pharma sono stati quotati su Borsa Italiana sul segmento ETFplus (ora ATFund) con l’obiettivo di renderli disponibili ad un pubblico più ampio e saltare alcuni passaggi che allungavano la filiera che porta all’investitore.

A proposito di questo importante riconoscimento, J. Lamarck sottolinea: “Siamo orgogliosi che il fondo di cui siamo advisor sia entrato a far parte dell’edizione 2019 dell’annuario. Questo accredita il nostro lavoro e impegno quotidiano nel mettere al servizio degli investitori strumenti di investimento che guardano al futuro seguendo alcuni trend in corso a livello mondiale come l’invecchiamento demografico e l’accesso alla salute di strati sempre più ampi della popolazione. Il settore biotech è quello che ha fatto registrare lo sviluppo più ampio dal 2000 ad oggi, grazie alle eccezionali scoperte scientifiche cui abbiamo assistito. Investire nel biotech è sinonimo di salute, non solo della propria persona ma anche del proprio portafoglio”.

“Selectra è fiera della collaborazione quasi decennale con J. Lamarck e supporta da sempre l’eccellenza dell’attività di gestione svolta in collaborazione tra le parti. La strategia del fondo è parte del DNA di Selectra e del Gruppo Farad. Infatti il Gruppo, in qualità di B-Corporation, da sempre opera con la vocazione di sviluppare la componente sociale e ambientale del proprio business, in cui lo sviluppo del settore biotecnologico si inserisce” afferma Marco Cipolla, Founding Partner e Director di Selectra Management Company S.A..



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere