GASTRONOMIA

L'aretino Renato Pancini inserito tra i migliori pizzaioli d'Italia

December 28 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

L'aretino Renato Pancini è stato inserito tra i migliori pizzaioli italiani che si contenderanno il decimo premio "Italia a Tavola - Personaggio dell'anno dell'enogastronomia e dell'accoglienza". Il concorso è stato lanciato da Italia a Tavola, uno dei più autorevoli e importanti portali dedicati alla ristorazione e all'ospitalità, ed ha portato all'individuazione dei trentasei professionisti da ogni zona d'Italia maggiormente rappresentativi della buona pizza: nella ristrettissima cerchia dei finalisti in gara per la vittoria è rientrato anche il titolare di Al Foghèr di Ponte alla Chiassa. Pancini, tra l'altro, è l'unico rappresentante di Arezzo e provincia selezionato nella categoria dei pizzaioli e, vedendo il suo nome affiancato a quello dei grandi maestri napoletani e dei più stimati innovatori del settore, riceve così un premio ad oltre trent'anni di carriera. A decidere le sorti del concorso saranno gli stessi cittadini e consumatori che potranno votare direttamente dal sito di Italia a Tavola.

L'aretino Renato Pancini è stato inserito tra i migliori pizzaioli italiani che si contenderanno il decimo premio "Italia a Tavola - Personaggio dell'anno dell'enogastronomia e dell'accoglienza". Il concorso è stato lanciato da Italia a Tavola, uno dei più autorevoli e importanti portali dedicati alla ristorazione e all'ospitalità, ed ha portato all'individuazione dei trentasei professionisti da ogni zona d'Italia maggiormente rappresentativi della buona pizza: nella ristrettissima cerchia dei finalisti in gara per la vittoria è rientrato anche il titolare di Al Foghèr di Ponte alla Chiassa. Pancini, tra l'altro, è l'unico rappresentante di Arezzo e provincia selezionato nella categoria dei pizzaioli e vede così il suo nome affiancato a quello dei grandi maestri napoletani e dei più stimati innovatori del settore. Questa nomina, premio a trent'anni di carriera, rappresenta un'ulteriore consacrazione del lavoro svolto dal locale aretino che è ormai riconosciuto anche a livello nazionale come un punto di riferimento per la ricerca e l'innovazione di quella pizza contemporanea che, attraverso una paziente fase di ricerca e di studio per combinare impasti sani e leggeri con farciture e sapori sempre nuovi, si configura come un vero e proprio piatto di alta cucina.

La categoria dei pizzaioli è una delle novità del concorso "Italia a Tavola" del 2017 perché si tratta del primo anno che viene presentata in autonomia (in precedenza era "Cuochi, pizzaioli e pasticceri"), rappresentando così la sempre più marcata identità che caratterizza il settore. A decidere il vincitore del concorso saranno gli stessi cittadini e consumatori che, assaggiando i piatti preparati dai vari candidati direttamente nei loro locali o conoscendone la qualità del lavoro, avranno la responsabilità di indicare il loro preferito votando direttamente dal sito del premio "Italia a Tavola": nel 2016 furono quasi duecentomila gli utenti che con i loro click contribuirono alla gara nelle varie categorie. «Questa candidatura - commenta con orgoglio Pancini, - va a chiudere un anno di grandi soddisfazioni e di forte crescita, testimoniando come l'impegno e l'amore per il proprio lavoro possano portare grandi risultati. L'inserimento nella lista dei trentasei migliori pizzaioli della penisola stilata da un portale di riferimento nazionale come Italia a Tavola rappresenta un bel riconoscimento professionale che premia il nostro lavoro quotidiano e la passione che dedichiamo ad ogni pizza. Questo bel riconoscimento permette di affiancare il nostro nome a quelli dei più noti professionisti del settore: lo condivido con i miei figli Riccardo e Federica che ogni giorno mi affiancano, e con l'intero staff di Al Foghèr».

Licenza di distribuzione:
Marco Cavini
Responsabile pubblicazioni - Uffici Stampa Egv di Cavini Marco
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere