CORSI

L'evoluzione degli imprenditori della bellezza

November 27 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Tutto pronto per il nuovo evento per i parrucchieri dedicato alle 5 grandi innovazioni del settore. 2 e 3 dicembre Ata Hotel Milano Expo

Che cos’è l’innovazione? Che cosa vuol dire essere innovativi?

Sono queste le domande con cui verrà stimolata la platea di “Imprenditori della Bellezza. L’Evoluzione”, l’atteso evento dedicato ai parrucchieri che Lelio “lele” Canavero, il partner di crescita dei parrucchieri, sta organizzando per il 2 e il 3 dicembre prossimi a Milano, nella cornice dell’Atahotel Expo.

Si tratta del secondo evento nazionale a carattere annuale, che al momento vede già l’adesione di circa 800 hair stylist e professionisti della bellezza, anche se il numero delle richieste di iscrizione è in costante aumento. Dopo la prima edizione del 2017, dedicata ai “Creatori di Autostima”, l’edizione 2018 è, nelle intenzioni di Canavero, un evento che promette di andare oltre le attese dei partecipanti. Formazione, discussione, intrattenimento e riflessione: tutto quanto avverrà sopra e sotto il palco stimolerà un nuovo passo evolutivo del mondo hair&beauty. In particolare nella prima giornata, domenica 2 dicembre, verranno chiamati sul palco i salon coach, un numero molto ristretto di allievi avanzati che affiancano Lelio “lele” Canavero nell’evolvere la categoria. Sono coloro che hanno già realizzato un percorso di successo e che in questa occasione potranno stimolare i colleghi in sala con vere esperienze di innovazione.

Canavero ha voluto guardare anche ad altri settori che potessero essere di stimolo, chiamando a riflettere sul ruolo cruciale dell’innovazione creativi, imprenditori, uomini e donne di spettacolo, della moda, dello sport, del design, del food, e molto altro ancora. Una trentina di “virtual guest” hanno infatti colto l’invito a rilasciare una testimonianza unica sul tema dell’innovazione e il cui messaggio rappresenterà un invito alla riflessione.
E in questi giorni di preparazione, sono già tantissimi i Virtual Guest che hanno risposto con entusiasmo alla chiamata di Canavero raccontando il loro punto di vista sull’innovazione. Messaggi vocali, video, whatsapp, email e dichiarazioni telefoniche sono arrivati così numerosi, da dover fare una selezione per proporli durante l’evento come spunto di discussione e riflessione.

Tra i primi a inviare il proprio intervento, per citarne solo alcuni: Oscar Farinetti, il celebre patron di Eataly, il campione di Basket Peppe Poeta, Marco Biondi, autore e conduttore dei più importanti programmi radiofonici italiani, Javier Gomez Palacios, co-founder di Tiger Italia, Walter Rolfo, illusionista e ideatore/conduttore del famoso Masters of Magic (Canale5), Tiziana Pregliasco, wellness trainer e fondatrice di Pyxics, Carla Diamanti, giornalista scrittrice e autrice di guide turistiche, Alfredo Trentalange, responsabile nazionale del Settore tecnico Arbitri (AIA) e Osservatore degli arbitri UEFA, Pierluigi Rossi, medico e ideatore della Dieta Molecolare, Francesco Rangoni, amministratore delegato della Dual Sanitaly al secolo Doctor Gibaud.

Il pomeriggio si concluderà con il concerto di Emiliano Toso, musicista compositore e biologo cellulare, che intratterrà i presenti fino all’ora di cena con il fascino della Translational Music a 432 Hz, la frequenza della natura. Dalle 21 in poi, l’evento proseguirà nel salotto di Massimo Valli, la storica voce di Radio Montecarlo, con i suoi ospiti, cui farà seguito il party serale, un importante momento sia di networking sia di relax, festa e divertimento.
Lunedì 3 dicembre, il programma prevede veri e propri momenti di formazione con focus specifici sul team e sullo sviluppo della propria attività imprenditoriale. Una mattinata intensa finalizzata a consegnare a tutti i partecipanti gli strumenti indispensabili per padroneggiare da subito le 5 grandi innovazioni con cui affermare il proprio business e che riguardano: il salone, il team, la clientela, l’ispirazione che può arrivare da esempi concreti e il modo di gestire il proprio salone. E nel pomeriggio, il gran finale con l’intervista di Canavero alla guest star dell’evento, Vittorio Sgarbi. In un simile contesto finalizzato a trasmettere l’importanza dell’innovazione in ogni campo, non poteva infatti mancare il celebre critico d’arte, saggista, politico e opinionista, vero e proprio apripista nella creazione di un linguaggio “nuovo” nella critica dell’arte.

Lelio “lele” Canavero è stato il primo trainer di impresa specializzato per gli hair stylist. Con oltre vent’anni di esperienza al fianco di migliaia di acconciatori, negli ultimi anni sta aiutando il settore della bellezza a evolvere, puntando sulla crescita della cultura imprenditoriale, da affiancare alla capacità tecnica e alla creatività artistica. Secondo l’indagine realizzata da Unioncamere sui saloni di parrucchieri e barbieri in Italia nel 2018, il settore è in forte stagnazione: le imprese registrate sono 103 mila con una diminuzione dello 0,5% rispetto al 2017. Crescono però le aziende straniere registrate alla Camera di commercio, che rappresentano il 7,5% del mercato e che negli ultimi 5 anni hanno registrato un trend del +40%.

Le problematiche che maggiormente influiscono sulla ripresa del settore, accanto alla contrazione dei consumi, sono il fenomeno dell’abusivismo e soprattutto un’eccessiva artigianalità nella gestione dei saloni. «Eppure, i segnali di un grosso cambiamento in arrivo non mancano. – avverte Canavero - Ci sono saloni che stanno vivendo uno sviluppo interessante e stanno trainando molti colleghi. Qual è il loro segreto? Un cambio di mentalità che ha permesso loro di evolvere da artigiani a imprenditori. Un’evoluzione che è possibile solo attraverso la formazione acquisendo una visione più imprenditoriale con cui affrontare in modo vincente il proprio business» conclude il coach che nel 2018 ha formato oltre mille professionisti del mondo hair&beauty.

Milano, Atahotel Expo Fiera, 2 e 3 dicembre 2018.



#ciEvolviamolì
#ImprenditoridellaBellezza



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere