SPORT

La casentinese Liguri convocata al raduno della nazionale di karate

September 25 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Una casentinese tra le maggiori promesse del karate italiano. L’avvio della nuova stagione dell’Accademia Karate Casentino è stato impreziosito dalla convocazione di Elisa Liguri al raduno collegiale della nazionale giovanile in programma sabato 3 e domenica 4 ottobre a Napoli. L’atleta del 2004 è rientrata nella ristretta cerchia di ragazze che, selezionate per i risultati ottenuti nel 2019 (bronzo ai Campionati Italiani Juniores e oro ai Campionati Italiani Cadetti), saranno seguite dai tecnici federali che ne monitoreranno la crescita per un eventuale inserimento nelle squadre azzurre che parteciperanno ai prossimi Europei e Mondiali della categoria Juniores.

Una casentinese tra le maggiori promesse del karate italiano. L’avvio della nuova stagione dell’Accademia Karate Casentino è stato impreziosito dalla convocazione di Elisa Liguri al raduno collegiale della nazionale giovanile in programma sabato 3 e domenica 4 ottobre a Napoli. L’atleta del 2004 è rientrata nella ristretta cerchia di ragazze che, selezionate per i risultati ottenuti nel 2019, saranno seguite dai tecnici federali che ne monitoreranno la crescita per un eventuale inserimento nelle squadre azzurre che parteciperanno ai prossimi Europei e Mondiali della categoria Juniores.

La chiamata di Liguri è arrivata in virtù del bronzo vinto lo scorso anno ai Campionati Italiani Juniores nei -80kg che, insieme all’oro conquistato ai Campionati Italiani Cadetti, le ha permesso di imporsi ai massimi livelli del karate giovanile italiano e di meritare le prime partecipazioni ai ritiri della nazionale. Il raduno di inizio ottobre rappresenterà il primo appuntamento ufficiale dopo lo stop per l’emergenza sanitaria e proporrà un momento di confronto di altissimo livello tra i migliori atleti di ogni categoria di peso, con la casentinese che in vista di questa convocazione ha intensificato gli allenamenti portati avanti a Rassina insieme ai maestri Filippo Oretti e Luca Boldrini. L’obiettivo, infatti, è di convincere i tecnici federali delle proprie potenzialità e di dimostrare di poter ambire al debutto in una manifestazione internazionale. «I corsi di karate nella nostra palestra di Rassina - commenta Boldrini, presidente dell’Accademia Karate Casentino, - sono ripresi da pochi giorni con le lezioni a partire dai bambini di quattro anni, ma i nostri agonisti hanno continuato ad allenarsi anche sotto il sole estivo. Tra di loro era presente anche Liguri che si presenterà al raduno nelle migliori condizioni di forma con l’obiettivo di consolidare i grandi risultati ottenuti nel 2019 e di entrare stabilmente in nazionale. La sua presenza in azzurro è motivo di orgoglio per la nostra società e, in generale, per l’intero Casentino».

Licenza di distribuzione:
Marco Cavini
Responsabile pubblicazioni - Uffici Stampa Egv di Cavini Marco
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere