ECONOMIA e FINANZA

La convenienza dei pannelli fotovoltaici per produrre energia nel 2018

January 10 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Conviene installare impianti fotovoltaici nel 2018? Si guadagna? Quanta energia elettrica possiamo produrre nell' anno con un sistema da mettere sul tetto della nostra abitazione?

In molti probabilmente avranno sentito parlare di pannelli fotovoltaici, o comunque della tecnologia fotovoltaica. Si tratta di produrre energia elettrica grazie all'insolazione solare. La stella più vicina a noi infatti è una fonte inesauribile di energia che può essere sfruttata in tanti modi. Possiamo riscaldare l'acqua, ma soprattutto produrre energia elettrica da utilizzare in casa o dovunque ne abbiamo bisogno anche in posti dove la corrente non arriva. Pensiamo a baite di montagne o barche in mezzo al mare.
 
La tecnologia ha parecchie decine di anni, ma soltanto nell'ultima decade è scoppiato il boom del fotovoltaico, almeno nel nostro paese. E' stato grazie agli incentivi del conto energia se sono spuntati come funghi nei nostri tetti e nei terreni agricoli moduli fotovoltaici e serre fotovoltaiche.
Fino al 2013, anno in cui sono terminati i fondi del quinto conto energia, era una specie di corsa all' oro. Tutti ad investire per acquistare impianti da montare in qualsiasi spazio disponibile. Era molto vantaggioso. Il conto energia prevedeva una remunerazione speciale per ogni kilowatt prodotto con fotovoltaico. La remunerazione aveva prezzi piú alti di quelli di mercato . Ai produttori era riconosciuto questo incentivo per ben 20 anni. Soldi e fondi che alla fine abbiamo pagato tutti noi, visto che sono andati a finire nelle bollette sotto forma di tassazione.
Poco importa comunque se è servito a sensibilizzare l'opinione pubblica sull' importanza nell' investire in risorse energetiche pulite. Il nostro paese in questo senso non sta messo male, siamo secondi in Europa dopo la Germani per potenza installata. Ci difendiamo bene anche nell' eolicom nell' idroelettrico e nel geotermico.
 
Cosa serve per realizzare un sistema del genere
 
Parliamo dell' investimento economico iniziale. Un impianto fotovoltaico non costa molto. Possiamo dire che oggi un sistema classico da 3 kW, ideale per una famiglia di quattro persone, costa circa € 6000. I prezzi si sono decisamente abbassati negli ultimi anni grazie all'arrivo della produzione di moduli cinesi. Con € 6000 quindi acquistiamo non solo i moduli fotovoltaici, ma anche le staffe per il fissaggio, i contatori, l'inverter (dispositivo che serve per convertire l'energia da continua ad alternata), il montaggio.

Quanto è in grado di produrre un sistema del genere? Dipende ovviamente dalla zona climatica in cui lo andremo ad istallare. Un impianto nel sud Italia produrrà di più di uno al Nord. Questo è chiaro, dipende dall'insolazione che è ovviamente maggiore al sud. Maggiore sarà anche durante i mesi estivi: a giugno, luglio, ed agosto c'è un' insolazione più forte ed i moduli producono di più. Dobbiamo però fare dei calcoli riferiti all' intero anno solare.
Se nel Nord Italia un impianto da 3 kW produce circa 3500 kW l'anno, al Centro Italia saranno 4000 e al sud 4500. Calcolando che 1 kW di energia lo paghiamo € 0,25 circa, se non di più, possiamo risparmiare anche € 1000 l'anno in bolletta. Un impianto del genere quindi si ripaga in 8,9 anni, grazie anche alle detrazioni fiscali del 50% che permettono di abbattere notevolmente i costi. Se poi un impianto fotovoltaico si integra con uno solare termico e va a sostituire impianti di riscaldamento a combustibile fossile, il risparmio fiscale sale al 65%:
 
La manutenzione di un sistema del genere è pressoché nulla, basterà pulire i vetri dei moduli quando sono particolarmente sporchi. L'importante è che non ci siano ombreggiature e che moduli vengono esposti a sud . L'inclinazione dei pannelli sarà di 30°. La durata di un modulo è lunghissima, i produttori garantiscono 10 anni sul prodotto e vent'anni sull'80% della potenza iniziale. Significa che anche dopo vent'anni continueranno a produrre energia elettrica andando oltre 30/40. Ad esempio se prendete qualche vecchia calcolatrice con le celle fotovoltaiche vedrete ancora che funzionerà.



Licenza di distribuzione:
Gino Rossini
Responsabile pubblicazioni - Rimozione graffiti
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere