GASTRONOMIA

La cucine regionale italiana in Ucraina. Prossima data: Kiev 29 maggio 2019

May 13 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

In calendario tavoli di confronto, degustazioni in enoteche, corsi teorico pratici di cucina, grazie all'export di "Gusto Italiano/ Итальянскии вкус" si conoscerà il food & beverage Made in Italy ed i brands entrati in rete.

La cucina Made in Italy è sinonimo di eccellenza e genuinità in tutto il mondo. Questo significa che è da sempre, una delle più apprezzate e conseguentemente, una delle più imitate.

I piatti regionali della tradizione sono centinaia e centinaia con una gamma infinita di ricette tramandate di generazione in generazione.

Ma all'estero, sopratutto nei luoghi dove l' emigrazione italiana è stata molto forte, notiamo che esiste una lunghissima lista di piatti presentati come italiani, ma che nulla hanno a che fare con la nostra tradizione.

In certi ristoranti nel mondo si trovano: la “parmigiana al pollo”, la pizza all’ananas e altri "fake food " come il Parmesan o ricette dai nomi improponibili che nessun ristoratore in Italia, mai si sognerebbe di mettere à la carte.

Tra finte credenze e contraffazioni del Made in Italy, si raggiungono cifre da capogiro, miliardi di euro a danno dei marchi italiani e migliaia di posti di lavoro perduti.

Il progetto "Cucina regionale italiana in Ucraina" vuole mettere a disposizione dei food lovers ucraini la conoscenza della cultura gastronomica italiana, portando sul mercato, grazie all'export di "Gusto Italiano/ Итальянскии вкус" il food & beverage Made in Italy ed i brands entrati in rete.

In calendario quindi tavoli di confronto, degustazioni in enoteche, fast food, tavole calde, ristoranti, show cooking in esercizi commerciali, corsi teorico pratici di cucina.

Indichiamo una data, la più imminente. Kiev: 29 maggio 2019



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere