MOTORI RICERCA

La differenza fra posizionamento e indicizzazione di un sito internet

June 29 2016
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Indicizzazione e posizionamento due termini molto in uso e su cui c'è molta confusione. Vediamo di fare un po' di chiarezza.

C’è ancora troppa confusione tra i non addetti ai lavori quando si parla di indicizzazione, ottimizzazione o posizionamento di un sito web sui motori di ricerca. Molto spesso questi termini vengono considerati sinonimi oppure vengono utilizzati senza sapere realmente il loro vero significato.

In questo articolo cercheremo di fare chiarezza sull’argomento. Se abbiamo appena pubblicato il sito internet della nostra azienda sicuramente ci saremo posti il problema della sua indicizzazione sui vari motori di ricerca. Buona notizia: indicizzare un sito è molto semplice, è praticamente automatico. Molto più complesso è il suo posizionamento. Ma andiamo per gradi e cominciamo a vedere l’indicizzazione.

Cosa vuol dire indicizzazione

Come dice il termine stesso, si tratta di un processo atto a inserire un sito all’interno di un indice che il motore di ricerca si crea proprio per svolgere la sua funzione primaria: restituire risultati pertinenti quando viene interrogato su determinati termini di ricerca.

Questo indice, come possiamo ben intuire, comprende miliardi di link alle pagine dei veri siti web che il motore di ricerca poi andrà a filtrare e ordinare secondo i tantissimi fattori che rientrano nel suo algoritmo.

Una pagina web quindi si dice indicizzata su un motore di ricerca quando rientra nel suo indice.

Posso sapere se una pagina è indicizzata?

Certamente, è sufficiente andare sul motore di ricerca di nostro di interesse e digitare nella casella di ricerca l’indirizzo della pagina che ci interessa. Se compare fra i risultati della ricerca vuol dire che la pagina è indicizzata.

Come si fa a indicizzare una pagina?

Normalmente le pagine di un sito vengono indicizzate in maniera automatica senza alcun intervento da parte nostra. I vari motori di ricerca usano dei “bot” che costantemente eseguono una scansione con lo scopo di trovare nuove pagine e aggiungerle al proprio indice.

Per verificare se il nostro sito è stato indicizzato è sufficiente digitare nella casella di ricerca il testo “site: indirizzo del nostro sito internet”. Es. “site:www.alessioarrigoni.it”.

Cosa vuol dire posizionamento

Abbiamo visto cos’è l’indicizzazione, ben altra cosa invece è il posizionamento. Altro non è che la posizione di una pagina web tra i risultati di ricerca per una determinata parola chiave.

Facciamo un esempio per capire meglio questo concetto. Se vado su un motore di ricerca qualsiasi, per esempio Bing o Google perché sto cercando una pizzeria a Como probabilmente digiterò “pizzerie a Como” o qualcosa di molto simile. Il motore di ricerca mi restituirà un elenco di pagine web inerenti a questa parola chiave.

Il posizionamento è dove si trova la mia pagina web quando una persona cerca quella determinata parola chiave. Se il nostro sito web si trova in cinquantesima posizione e quindi oltre la quarta pagina, il nostro sito non ha un buon posizionamento ed è praticamente invisibile agli occhi degli utenti ma soprattutto verso i nostri potenziali clienti. Se invece si trova, per esempio, in terza posizione e quindi in prima pagina, il mio sito gode di un’ottima visibilità e di conseguenza riceverà molti click, quindi molto traffico e quindi dei potenziali nuovi contatti.

Se vogliamo aumentare la visibilità del nostro sito internet, e quindi ottenere più traffico, più visite, più contatti, un buon posizionamento è fondamentale.

Moltissimi studi hanno rilevato che praticamente le persone si fermano ai risultati della prima pagina dei risultati e molto di rado vanno oltre.

Come funziona il posizionamento di una pagina?

I vari motori di ricerca utilizzano un algoritmo che comprende moltissimi fattori per determinare il posizionamento delle pagine web. Tra i fattori più conosciuti ci sono: l’aggiornamento e la freschezza dei contenuti di un sito, il numero di citazioni di altri siti, l’ottimizzazione per la visualizzazione sui dispositivi mobili, la velocità di caricamento.

Come posso migliorare il posizionamento di una pagina?

Il consiglio che mi sento di dare è di non abbandonare il nostro sito a sé stesso come fanno molti, pensando che una volta pubblicato i risultati vengano da sé. Sbagliatissimo, il sito è un oggetto vivo che va mantenuto attivo. Dobbiamo metterci nell’ottica che la manutenzione del sito è parte integrante della nostra attività, del nostro business.

Come? Pubblicando con regolarità nuovi contenuti di qualità dando ai nostri lettori contenuti sempre freschi e aggiornati così da fornire uno stimolo per ritornare a farci visita. E vedrete che col tempo, la perseveranza e soprattutto molta pazienza i risultati arriveranno.

Conclusioni

Come abbiamo potuto vedere c’è una bella differenza tra indicizzazione e posizionamento di una pagina web. L’indicizzazione è fondamentale per l’avviamento di un sito, senza indicizzazione non può esserci posizionamento. Il posizionamento invece è un’attività che si protrae nel tempo e che richiede grande costanza e pazienza.

Link:


Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Alessio Arrigoni
Responsabile pubblicazioni - Alessio Arrigoni
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere