EDITORIA

La forza dell'amore vince ogni cosa

November 23 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Nel nuovo romanzo di Anna Ferrari "Insondabile destino" la forza dell'amore ha la stessa energia oggi come 2000 anni fa tra le popolazioni celtiche. Emozioni e colpi di scena stupiscono il lettore, e l'autrice rivela che a ispirarla il ruolo maggiore l'ha avuto il suo cagnolino Hazel.

"Ho le farfalle nello stomaco!" E' stata la prima cosa che ho pensato quando hanno pubblicato Insondabile destino. L'emozione assomiglia a quella dei una mamma che vede suo figlio andare per la propria strada e gli augura tutto il bene e la fortuna del mondo.
La stesura è avvenuta di getto, durante un'estate sugli appennini liguri, in compagnia di Hazel, il mio cagnolino. Lunghe passeggiate e lunghe ore di scrittura, come se fossi guidata da una forza che vergava la carta di sua volontà.
Già, la prima stesura per me è rigorosamente a mano, penso meglio. quando trasferisco il testo a computer faccio anche un primo editing, sempre a "porta chiusa" come consiglia Stephen King in "On writing".
Di getto il lettore si trova a circa 2000 anni fa, in un piccolo villaggio celtico, dove vivono Gwyny e la sua famiglia. La ragazza sta per avere una sorella Oonagh, ma in quell'occasione perde la madre, Una.
La scoramento di Ynyr, il marito è incolmabile, e Gwyny prova una tristezza infinita. Ma poco tempo le è lasciato per piangere: deve recarsi all'Accademia per studiare da druidessa.
Al tempo d'oggi invece Beatrice Sensi è alle prese con una ricerca assai intrigante che coinvolge antichi russi e ceti. Quasi per caso trova un filo conduttore tra recenti ritrovamenti archeologici che contengono un misterioso taccuino. Sarà suo compito decifrarlo e davanti ai suoi, e ai nostri occhi si dipana la storia di una donna celtica, assai coraggiosa, che è pronta a sacrificare la vita per amore: Gwyny.
Anche Beatrice è una donna passionale, che però, il più delle volte, tiene a freno le proprie emozioni. L'affascinante Niccolò Malcovati vince le sue resistenze e i due vivono una travolgente notte d'amore. Tuttavia Beatrice si ritrae, la paura di perdere la libertà è troppo grande.
Alla fine il destino giocherà la sua parte, ma sarà la forza vitale delle due protagoniste a decidere il cammino di ciascuna.
Mi è piaciuto molto scriverlo, e non vedo l'ora di terminare l'altro, che per ora aspetta di avere più tempo a disposizione.
Nel frattempo ho scritto dei racconti: "Il taccuino dei ricordi", pubblicato su Streetlib.
I ringraziamenti compaiono in fondo a "Insondabile destino", ma non mi stancherò mai di ringraziare i primi lettori, quelli della porta aperta, sempre secondo Stephen King, che mi hanno spronato, supportato, ispirato, primo tra tutti (eh già) Hazel, il mio tesoro.





Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Anna Ferrari
Responsabile comunicazione - ferrari anna
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere