SALUTE e MEDICINA

La Lilt apre la Settimana per la Prevenzione Oncologica

March 20 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente
CORRELATI:

La Lilt inaugura la sedicesima edizione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica. L'evento ha preso ufficialmente il via su tutto il territorio nazionale da sabato 18 marzo e si concluderà domenica 26 marzo, proponendo numerose iniziative volte a diffondere la cultura della prevenzione ai tumori, sensibilizzando i cittadini sull'importanza dei corretti stili di vita. La sezione provinciale di Arezzo sarà impegnata soprattutto nella prevenzione secondaria che promuove le visite e gli screening oncologici come strumenti per tenere sotto controllo il proprio benessere e per individuare in anticipo eventuali patologie. In occasione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica sarà così garantita, tra fine marzo e inizio aprile, l'ecografia gratuita alla tiroide grazie alla disponibilità della dottoressa Sonia Marcantoni.

La Lilt inaugura la sedicesima edizione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica. L'evento ha preso ufficialmente il via su tutto il territorio nazionale da sabato 18 marzo e si concluderà domenica 26 marzo, proponendo numerose iniziative volte a diffondere la cultura della prevenzione ai tumori, sensibilizzando i cittadini sull'importanza dei corretti stili di vita. La sezione provinciale di Arezzo sarà impegnata soprattutto nella cosiddetta prevenzione secondaria che promuove le visite e gli screening oncologici come strumenti per tenere sotto controllo il proprio benessere e per individuare in anticipo eventuali patologie, aumentando così le opportunità terapeutiche e le possibilità di guarigione. La collaborazione con alcuni medici del territorio permette nel corso dell'anno di sottoporsi ad alcuni controlli gratuiti e, in occasione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, sarà garantita l'ecografia alla tiroide. A cavallo tra fine marzo e inizio aprile, la dottoressa Sonia Marcantoni sarà a disposizione dei soci della Lilt e delle loro famiglie, per una visita da prenotare contattando lo 0575/40.11.70. «Sottoporsi a controlli periodici - commenta il presidente provinciale Ivan Cipriani Buffoni, - è di fondamentale importanza perché è uno degli step per combattere lo spettro del tumore. Ringraziamo la dottoressa Marcantoni e gli altri medici che da tempo collaborano con la Lilt per aver sposato lo spirito alla base di questa campagna e per aver posto gratuitamente la loro disponibilità al servizio della città di Arezzo».

Al fianco della prevenzione secondaria, la Lilt promuoverà anche quelle buone pratiche che aiutano a stare in salute e che fanno riferimento alla prevenzione primaria. Il 35% dei tumori è infatti causato da un'errata alimentazione dunque è importante adottare sani stili di vita che uniscano, ad esempio, la scelta consapevole dei cibi più salutari e il movimento fisico. Alla luce di questo, l'associazione distribuirà presso i propri studi e in occasione delle visite un opuscolo informativo volto a divulgare le tematiche della prevenzione nel quotidiano e aggiornato in base ai recenti studi del Comitato Scientifico Nazionale Lilt. «Questo impegno - puntualizza Cipriani Buffoni, - non si limita alla Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica ma continuerà per tutto l'anno per sensibilizzare sull'importanza della buona alimentazione, con la consapevolezza che un terzo dei tumori si svilupperebbe con maggior difficoltà con una dieta salutare e con altre piccole accortezze quotidiane».

Licenza di distribuzione:
Marco Cavini
Responsabile pubblicazioni - Uffici Stampa Egv di Cavini Marco
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere