AZIENDALI

La saldatura laser

October 19 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

La saldatura laser consiste nello sfruttare una fonte di calore per fondere un metallo base ed unirlo con un metallo chimicamente compatibile chiamato metallo d'apporto.

La saldatura laser utilizza impulsi termici ad altissima densità di potenza.

Il fascio di luce laser (Light Amplification by Stimulated Emission Radiation), è un fascio di luce coerente (con la stessa lunghezza d’onda) con una potenza molto concentrata.

Al termine della scarica del fascio laser avviene l’istantaneo raffreddamento. Il calore generato è sostanzialmente limitato all’area di lavoro e quindi sono escluse deformazioni del particolare dovute a temperature troppo elevate. Il metallo di apporto viene scelto in funzione del metallo base così da dare luogo a superfici omogenee e garantire in fase di ripresa una migliore finitura.

Variando l’intensità della sorgente di calore è possibile ottenere tipologie di saldature differenti.

Saldature a conduzione: sulla superficie del materiale, per una profondità massima di 2mm, utilizzate per componenti sottili;
Saldature profonde: per assemblare parti più spesse o costituite da strati.

È la tecnologia ottimale per annettere parti materiali, correggere imperfezioni nelle lastre metalliche o negli stampi, e riparare piccoli difetti di fabbricazione o di usura.

I risultati sono unici in termini di precisione ed efficienza.

SALDATURA LASER CONTINUA

La creazione di una saldatura é basata sul fenomeno di fusione localizzata del materiale nel punto di impatto del fascio laser.

La zona di fusione, chiamata keyhole, si riempie di vapori metallici ed é circondata di metallo fuso. La zona di fusione viene estesa lungo tutto il profilo dal saldare e il materiale si risolidifica dopo il passaggio del fascio laser.

SALDATURA A PUNTI

In questo caso, la fusione del materiale viene generata da una serie di spot laser parzialmente sovrapposti che portano molto rapidamente a fusione il materiale.

A seconda del livello di energia selezionato nell’impulso laser, il materiale può fondere o direttamente vaporizzare; successivamente il materiale condensa e solidifica dopo il passaggio del treno di impulsi.

La saldatura laser rappresenta un'evoluzione rispetto alla saldatura tradizionale.

Questo sistema innovativo permette di eseguire microriporti su tutti gli Acciai, Alluminio, Titanio, Rame e molti altri metalli, principalmente quelli utilizzati per realizzare stampi per materie plastiche e per la tranciatura.

Materiali Lavorabili:

• Acciaio al carbonio
• Acciaio inossidabile
• Leghe di alluminio
• Titanio e le sue leghe
• Nichel e le sue leghe
• Ghisa

Anche se non è applicabile a tutti i materiali, spessori e forme attualmente lavorabili con una saldatura tradizionale, la saldatura laser presenta i seguenti vantaggi:

• Velocità di saldatura elevata
• Ottima flessibilità di lavoro
• Facile accesso al giunto e elevate caratteristiche del giunto
• Minimo apporto termico
• Ottima forma della saldatura: buona profondità del cordone rispetto alla larghezza del giunto.



Licenza di distribuzione:
Cristian Frialdi
Responsabile pubblicazioni - Cristian Frialdi
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere