VARIE

La Sartoria Litrico di Alta moda maschile avvia un importante progetto di digitalizzazione del proprio Archivio Storico

July 14 2016
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il 7 Novembre del 2008 l’Archivio Storico della Sartoria Litrico, dal 1951 ad oggi, comprensivo dei due fondi Litrico e Centinaro, è stato dichiarato dal Ministero dei Beni e le Attività Culturali e del Turismo, di INTERESSE STORICO PARTICOLARMENTE IMPORTANTE

Un’importante progetto finanziato dall’ICAR (Istituto Centrale per gli Archivi che opera all’interno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo) e realizzato in collaborazione con la Soprintendenza Archivistica del Lazio che ha coordinato i lavori affidati alla Società Memoria srl, ha portato alla digitalizzazione di 23 album della “Rassegna stampa” su 46 e di circa 2.500 articoli su 5.000, relativi ad un arco cronologico che va dal 1954 al 1990.
Di questi 2.500 articoli digitalizzati ne sono stati selezionati oltre 700 che rappresentano un vero e proprio excursus nella storia della moda italiana e del made in Italy degli ultimi 65 anni. Tutti gli articoli sono stati descritti singolarmente e resi ricercabili all’interno del Portale degli Archivi della Moda (www.moda.san.beniculturali.it) e del nuovo sito della Maison romana che ha intrapreso un importante progetto di comunicazione che prende il via con la pubblicazione del nuovo sito internet www.litricomoda.com realizzato dalla web agency Bitnet di Roma.
La storia della Sartoria Litrico inizia nei primi anni cinquanta, in quell’Italia fatta di uomini votati al sacrificio e che avevano voglia di ʺfareʺ dopo la guerra, di ricostruire, di creare, di lasciare un segno, provenendo spesso da famiglie poverissime, proprio come Angelo Litrico, figlio di pescatori arrivato a Roma negli anni bellissimi della Dolce Vita. Una storia intensa fino alla sua scomparsa nel 1986, in cui i giornali scrissero di un uomo che con strumenti umili di lavoro, come ago e forbici, aveva tagliato la cortina di ferro ed aveva creato il Made in Italy.

Questo uomo, che con la sua nobiltà d’animo si era contornato di gente dello spettacolo, artisti, scrittori, poeti, medici, politici e uomini di chiesa, venuto dalla Sicilia degli anni trenta era riuscito con la sua genialità ed intraprendenza a conquistare Roma ed il mondo.



Licenza di distribuzione:
Romina Bernardi
Responsabile Relazioni Esterne - Bitnet S.r.l.
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere