GASTRONOMIA

“LA VIA DELLA SETA”: quando l’Oriente incontra l’Occidente in cucina

January 17 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Lunedì 27 gennaio l’estro di Wicky Priyan incontra la maestria di Enrico Cerea dando vita a un’esperienza gastronomica in cui le rispettive culture si fondono mirabilmente

Dopo Pino Cuttaia, Antonio Guida ed Enrico Bartolini, lunedì 27 gennaio la cucina di Wicky Priyan ospiterà Enrico Cerea per una speciale cena a quattro mani in cui tecnica e forma giapponesi incontrano il gusto italiano.

Lo chef di casa continua a farsi portavoce della contaminazione tra diverse culture. La sua è una filosofia che non ha né muri né etichette: la sua casa è il mondo e questo si riflette a pieno nei suoi piatti, perfetto equilibrio tra forma, sapore e tecnica.

“La Via della Seta” è un format che rappresenta la naturale evoluzione del concetto da sempre portato avanti dallo chef che vede protagonista la contaminazione tra Oriente e Occidente, in una perfetta fusione tra i rispettivi ingredienti e tecnica.

Da qui il desiderio dello chef Priyan di creare una connessione sempre più spiccata tra il mondo asiatico e quello europeo, rappresentando egli stesso la cucina orientale e coinvolgendo ogni volta un’eccellenza diversa a interpretare quella occidentale. Lunedì 27 gennaio, alle ore 20.00, in Corso Italia 6, sarà la volta di Enrico Cerea, alla guida insieme al fratello Roberto (Bobo) del tristellato ristorante di famiglia Da Vittorio, che nel 2016 ha compiuto 50 anni.

“Sono molto felice – afferma Enrico Cerea – di aver ricevuto questo invito da Wicky con il quale condivido un approccio alla cucina basato sul rispetto assoluto della materia prima, grande rigore nell’esecuzione, ma anche capacità di trovare nuove chiavi di lettura per piatti all’apparenza 'intoccabili'”.
“Tradizione e innovazione soprattutto in questo campo
– continua lo chef - vanno e devono sempre più andare a braccetto. Collaborare con Wicky è stimolante e divertente e il menu che abbiamo studiato per questa serata dimostra la grande sintonia e sinergia che si è creata”.

“E’ per me un grande onore – afferma Wicky Priyan - poter ospitare nella mia cucina un collega e amico come Chicco, con cui da sempre provo grande affinità. Sarà divertente vedere come le nostre due cucine si fonderanno per stupire i nostri ospiti con qualcosa di unico e mai realizzato prima”.

Il menù della cena sarà composto da 8 portate e avrà un prezzo di 230 €, vini inclusi:

Dentice scottato con dashi caldo, tosazu jelly (Wicky Priyan) Spaghetto di tonno con bagnacauda e crumble di pistacchio (Enrico Cerea) Anatra e anguilla affumicata, tamamiso, funghi enoki, kombu (Wicky Priyan) Mi illumino di....foie (Enrico Cerea)
Sushi toro, sushi Kobe (Wicky Priyan) Fonduta alla crespella con tartufo nero (Enrico Cerea)
Il Maialino (Wicky Priyan)
Il Mandarino (Enrico Cerea) Gioconda / Cannoncini (Enrico Cerea)

Per info e prenotazioni: tel. 02 89093781 ; e-mail reservation@wicuisine.it


Licenza di distribuzione:
Mariella Belloni
Vicecaporedattore - Marketing Journal
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere