SOCIETA

La Vigilanza privata a Milano sostituisce le forze dell'esercito davanti all'ingresso del Duomo

February 26 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Dopo quasi un anno di prova presso gli accessi alle terrazze la Vigilanza privata ora è presente anche al controllo accessi della Cattedrale

Il fattore sicurezza in una città come Milano è di vitale importanza, considerati i potenziali rischi ai quali i diversi obiettivi sensibili potrebbero essere sottoposti, soprattutto negli uòltimi tempi, dopo gli annunci e gli allarmi dettati dai potenziali attacchi terroristici, oltre che dalla criminalità che comunque da sempre “aleggia” presso le grandi città.

Le forze di sicurezza con i propri uomini, sia di polizia che militari, sono attive da tempo in città per il controllo del territorio e degli accessi ai luoghi di grande afflusso ed interesse, tuttavia vi sono altre entità che da tempo agiscono come supporto, ovvero gli addetti alla sicurezza degli Istituti di Vigilanza privata.

Si tratta di personale esperto, preparato e formato ed in molti casi sono ex appartenenti alle forze dell'ordine con le quali possono lavorare in sinergia, oppure essere di appoggio, tanto che da quasi un anno, gli addetti alla sicurezza della Vigilanza privata a Milano, si occupano dei controlli agli ingressi che portano alle terrazze del Duomo.

Gli uomini dell'esercito invece fino ad un mese fa si occupavano di stazionare davanti agli accessi che portano all'interno del Duomo, adibiti ad effettuare il controllo delle persone con il metal detector, oggi sostituiti dagli addetti alla Vigilanza privata.

Una sostituzione utile alla sicurezza ed al controllo del territorio - Una sinergia tra forze di polizia e Vigilanza privata a Milano

Il cambio di personale è stato deciso direttamente in Prefettura a Milano, dal Comitato per l'ordine e la sicurezza, con la partecipazione dall'arciprete Giannantonio Borgonovo e di Fedele Confalonieri, ( Presidente della Veneranda Fabbrica del Duomo ).

La motivazione che ha scaturito la decisione del cambio, si fonda sulle possibilità che avrebbero le forze di polizia e dell'esercito, di effettuare ronde e pattugliamenti direttamente presso le aree limitrofe al Duomo, sostituiti all'ingresso dalla Vigilanza privata, considerato il lungo e positivo anno di “prova” che questi addetti hanno svolto per gli accessi alle terrazze, garantendo ordine e sicurezza.

Polizia e Militari non solo nelle zone adiacenti al Duomo di Milano, anche presso le aree più frequentate dalla movida notturna, quali le Colonne di San Lorenzo e L'Arco della Pace, addetti di settore che sono specializzati ad effettuare questa tipologia di controlli sul territorio.

Quindi nel dettaglio, ad iniziare dall'8 Febbraio scorso, si è detto addio alle forze militari davanti al sagrato, che saranno solo in affiancamento con qualche uomo durante il primo periodo di prova, per il consueto “passaggio delle consegne”, sostituite in toto dagli addetti alla sicurezza della Vigilanza privata.

Licenza di distribuzione:
Leonardo Boi
Web Marketing Strategist - PMR STUDIO WEB
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere