SALUTE e MEDICINA

Le apnee ostruttive nel sonno dei bambini

October 8 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Non solo gli adulti soffrono di disturbi del sonno: circa il 2% dei bambini, infatti, manifesta apnee ostruttive mentre dorme. È molto importante riconoscere e trattare adeguatamente questa patologia nei più piccoli per evitare conseguenze sul loro sviluppo e sulla loro crescita.

Cosa sono le apnee ostruttive del sonno

Le apnee ostruttive interrompono il regolare sonno a causa di un momentaneo blocco delle vie respiratorie. Possono essere un episodio isolato di pochi secondi o addirittura di alcuni minuti, oppure possono verificarsi diverse apnee durante il sonno.

Se le apnee ostruttive costituiscono un problema per gli adulti, lo sono ancora di più per i bambini: esse, infatti, possono provocare ritardi nella crescita, maggior rischio di problematiche cardiovascolari e di otiti, difficoltà comportamentali come aggressività e iperattività, difficoltà di concentrazione con conseguenti ripercussioni negative sul percorso scolastico e sulle relazioni interpersonali.

Come riconoscere i sintomi

Un bambino che soffre di apnee ostruttive ha spesso un sonno agitato, cambia molte volte posizione durante la notte, russa, respira prevalentemente dalla bocca. Può succedere che faccia la pipì a letto e che si svegli con una sensazione di mal di testa e spossatezza a causa del cattivo riposo. Inoltre, come accennato, può manifestare difficoltà comportamentali e di concentrazione.

Quali sono le cause

Le cause delle apnee ostruttive sono molteplici: dall’asma all’allergia, dall’ingrossamento delle tonsille all’obesità, fino a problemi di conformazione fisica e sindromi genetiche particolari.

Lo strumento di diagnosi

Le apnee ostruttive si diagnosticano tramite il polisonnigrafo, uno strumento che monitora l’andamento del ciclo del sonno tramite i parametri vitali. Solitamente in questo caso non si utilizzano elettrodi per misurare le attività del cervello, dunque l’esame è conosciuto con il nome di polisonnografia senza EEG.

Come curare le apnee ostruttive

Esistono diverse terapie, differenti in base alla causa delle apnee.

Ad esempio, se le apnee sono causate dall’obesità, il primo trattamento è costituito da un’adeguata dieta alimentare; in caso invece di ingrossamento delle tonsille o delle adenoidi, si può ricorrere all’asportazione chirurgica.

Sono disponibili anche trattamenti farmacologici e la terapia ventilatoria in CPAP, ovvero un dispositivo che somministra al bambino, tramite una mascherina, un flusso costante di aria, che mantenga sempre aperte le vie respiratorie.



Licenza di distribuzione:
Carmine Fabrizio
Responsabile pubblicazioni - Sicomunicaweb Srl
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere