NUOVI SERVIZI

Le mascherine personalizzate che fanno furore

July 24 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Nel giro di pochi mesi ci siamo ritrovati ad osservare regole inaspettate, distanziamento, gel, sanificazioni, e mascherine che ormai fanno e faranno parte del nostro look personale. Come averle?

Comunichiamo un'iniziativa per la lotta al Covid-19. Come ben saprete, per diversi mesi le mascherine faranno parte del nostro look personale, e a tal proposito abbiamo ideato un prodotto personalizzabile a favore delle esigenze del cliente. Altri hanno già intrapreso questa iniziativa imprenditoriale ma a costi esorbitanti, a differenza nostra dove siamo riusciti a contenere i costi di progettazione e produzione, agevolando così i prezzi finali, senza tralasciare la qualità del materiale che rispetta gli standard previsti dalla normativa.

Anzi, le GATmask vanno ben oltre, perché resistono alla fatidica "prova dell'accendino", ovvero la fiammella non si spegne quando si soffia attraverso la maschera come altri articoli presenti sul mercato o distribuiti dalle pubbliche amministrazioni.
A pochi giorni dal "go live" con una pagina web dedicata, e due video che girano su Facebook e YouTube, stanno già fioccando massicciamente i primi ordini e sta nascendo un interesse sempre maggiore con varie email e telefonate per avere maggiori ragguagli.

Il cliente tipo è una PMI o attività commerciale/artigianale che in attesa di migliori sviluppi economici, si sta organizzando per fare un dono alla propria clientela con un regalo originale e utile. Grazie al proprio logo aziendale impresso, si diffonde il proprio marchio in una sorta di pubblicità indiretta. Di fatto le GATmask stanno assumendo un vero e proprio fenomeno di merchandising.

Anche associazioni e privati ci hanno interpellato per le fatidiche GATmask, tra gli ultimi ordini troviamo feste di compleanno e matrimoni.

Ci teniamo a precisare che tali mascherine, sebbene fossero ignifughe di classe, prive di sostanze con restrizioni secondo il reg. (CE) n° 1907/2006 REACH, e quindi idoneo al contatto prolungato con la pelle; non sono destinate ad uso medicale e ospedaliero, né si tratta di dispositivo medico né di D.P.I.

BREVE STORIA DELLE GAT MASK

Dal momento del nostro lancio pagina web dedicata alle GATmask, essendo anche bravi a fare SEO, il motore di ricerca più utilizzato in assoluto Google, ha premiato i nostri contenuti e ci ha fatto schizzare nella prima pagina con la frase di ricerca: "mascherine personalizzate", e fino a qui nulla di strano, ovvero sì per noi questa posizione favorevole nelle ricerche, ha fatto impazzire i nostri centralini, si è praticamente intasata la casella email nel giro di un week end con circa 300 messaggi e non so quanti ordini; WhatsApp Business del nostro cellulare suonava a ritmi di concerto rock.

Non eravamo preparati a questa esplosione di contatti e richieste, ma facendo dei sacrifici anche di energie con orari molto prolungati, abbiamo ottemperato a tutte le istanze dei nostri clienti. Considerate che il responsabile di GAT Studio si alzava al mattino tra le 4:30 e le 5:00 per essere in ufficio alle 6:00 così da anticipare il lavoro in attesa che si scatenasse la tempesta dalle 8:00 in poi quando la maggior parte delle persone danno il via alla giornata. Dalle 8:30 in poi ripartiva la musica: telefonate, email, messaggi. Nel frattempo però dovevamo portare avanti anche gli altri progetti, non ci occupiamo certo solo di mascherine personalizzate in azienda. Insomma ci siamo rimboccati le maniche per almeno due mesi filati senza lamentarci e con lo scopo di offrire - al di là del fatturato - un servizio pubblico al nostro paese: l'Italia.

Dopo i primi ordini evasi, arrivano anche i primi feedback, email di ringraziamento, consigli, qualche reclamo per i ritardi dei corrieri (in piena emergenza Covid era inevitabile), nel complesso il nostro customer satisfaction del sistema qualità registra un grado di soddisfazione del cliente pari al 95%.

In parole povere le nostre mascherine fanno impazzire. Chi sono i nostri clienti target? Prevalentemente aziende, PMI, associazioni, onlus, commercianti, agricoltori, artigiani; insomma tutto quel sottobosco che è il popolo delle partite IVA. Abbiamo soddisfatto anche comitati storici (Palio di Nizza Monferrato con 1000 mascherine distribuite agli esercizi della cittadina), forze dell'ordine e privati per compleanni e matrimoni.

Insomma ci siamo sentiti fieri del nostro lavoro, e la sera stanchi ma soddisfatti, quando spegnavamo il computer verso le 20, al mattino si ripartiva all'alba pieni di entusiasmo.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere