ECONOMIA e FINANZA

Le nuove restrizioni frenano ancora i consumi, ma c’è interesse da parte di potenziali turisti esteri. La situazione secondo Marketing01

October 19 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il brusco calo delle ricerche online con finalità di acquisto (-35%) preoccupa gli imprenditori che temono per il Natale, ma arrivano segnali positivi dai turisti esteri (+17%) in vista delle festività (sempre se non dovesse arrivare un secondo lockdown) . Il 20 ottobre Marketing01 organizza a Roma un incontro gratuito rivolto agli imprenditori, per migliorare la presenza online e trovare nuovi clienti

Se nelle scorse settimane si erano registrati lievi segnali positivi, con un aumento del 31% circa delle ricerche online con finalità di acquisto nella seconda metà di settembre e nei primi giorni di ottobre, ora si torna a registrare un brusco calo.

Secondo l’indagine di Marketing01, tra i migliori 30 Google Premier Partner del mondo, che ha analizzato il traffico online degli utenti in Italia negli ultimi 6 mesi, le ricerche online finalizzate all’acquisto, che sembravano essere in sensibile aumento, sono calate di oltre il 35% in appena 5 giorni. Tra le motivazioni, la curva dei contagi, che registra numeri tutt’altro che rassicuranti, l’attuazione di nuove restrizioni, e la paura che possano esserne applicate di ulteriori e più severe, ma anche il timore che il Governo possa decidere per un nuovo lockdown.

In questo periodo, inoltre, il pensiero della maggior parte degli imprenditori va ora al Natale. Se le cose non dovessero cambiare, si potrebbe avere un calo dello shopping natalizio di oltre l’80%, a meno che non si intervenga in qualche modo. A sollevare gli animi, però, ci pensano i timidi segnali positivi che arrivano dai turisti esteri. Nelle ultime 2 settimane, infatti, la città di Roma e altre destinazioni italiane sono state al centro dell’interesse di utenti di altri paesi. Le ricerche finalizzate all’acquisto di soggiorni o esperienze per le festività natalizie e per il Capodanno sono aumentate del 17%.

In un simile contesto, per gli imprenditori diventa determinante riuscire a creare un bacino di clienti il più vasto possibile, partendo soprattutto dal web, che consente di aggirare gli ostacoli della distanza geografica, dell’acquisto in presenza e per far sapere chi sono e cosa fanno. In loro supporto Marketing01 ha deciso di organizzare il 20 ottobre a Roma l’incontro gratuito “Google Ads per aumentare i clienti online”, nel corso del quale verranno illustrati gli strumenti di web marketing, Google Ads, i segreti del remarketing dinamico e come costruire un piano marketing per aumentare la visibilità online e reperire più clienti dal web. L’incontro è organizzato nel pieno rispetto delle direttive anti covid19. Evento a numero chiuso, è necessaria la prenotazione.

Dal lockdown in poi, la durata della presenza online degli utenti è cresciuta notevolmente (+300%), con sempre più persone che si sono avvicinate all’e-commerce (+156%). Avere un sito web, però, non è sufficiente per attirare traffico e per riuscire a vendere di più. È necessario che il sito sia performante, user friendly e, soprattutto, che vi sia dietro una strategia di marketing.

Secondo lo studio di Marketing01, invece, fatta eccezione per i siti web dei grandi franchising, il 68% dei siti web è inadeguato. Il 31% presenta una grafica vecchia, non accattivante, il 27% non è user friendly, e per completare l’acquisto richiede oltre i 3 click, mentre il 42% non presenta i prodotti in modo corretto, non riuscendo a metterne in luce i punti di forza. Infine, il 78% dei siti oggetto dello studio non ha campagne di web marketing a supporto, per questo non riesce ad essere indicizzato tra i primi risultati in caso di ricerche online.

“La ripresa dell’economia non è semplice, ma non è impossibile. – Spiega Paolo Bomparola, Ceo & Founder di Marketing01 – Viviamo in un periodo complesso, fatto di incertezze e cambiamenti. Il punto di partenza per poter vendere deve essere comprendere che le abitudini di consumo sono mutate, spesso in favore del web. Oggi i clienti si trovano online, senza più confini geografici o limiti di tempo. Questo può essere un grande vantaggio rispetto al passato, ma solo se siamo in grado di intercettare e persuadere il nostro pubblico. Adottare strategie di web marketing ormai non può più essere soltanto un’opzione, ma è una necessità”.


Licenza di distribuzione:
Mariella Belloni
Vicecaporedattore - Marketing Journal
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere