SOCIETA

Le persone assolutiste

October 28 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Perenni nemici di se stessi

A quanti di noi sara’ capitato di conoscere tra amici, parenti e conoscenti persone “Assolutiste”. Si tratta di persone perennemente arrabbiate con tutto e con tutti ed alla costante ricerca di un nemico. Gli Assolutisti sono quelle persone che hanno sempre una ricetta pronta per tutto e per tutti e di solito si tratta sempre di una ricetta negativa e categorica: la pena di morte, l’odio, lo scherno, l’esilio, la violenza, il razzismo, l’allontanamento, la chiusura, il licenziamento. Le persone Assolutiste non sono mai portate alla comprensione, al dialogo, al perdono od a tutte quelle forme di interazione con il prossimo che non prevedano come unica soluzione il loro modo di vedere la vita e le loro soluzioni drastiche ai problemi. Molto spesso anzi, gli Assolutisti prediligono parlare del problema e non delle soluzione, perche’ cio’ risulta molto piu’ semplice soprattutto nell’aiutarli a coinvolgere maggiormente tutti coloro i quali potranno identificarsi nelle loro paure, nelle loro ansie e nelle loro decisioni perentorie.
Negli ultimi anni in tutto il mondo, molti Assolutisti hanno conquistato il potere in politica, come partiti di governo ma molto piu’ spesso come forze di opposizione, condizione molto piu’ adatta alle loro caratteristiche legate a quei comportamenti di costante critica e condanna di tutto cio’ che e’ realizzato dagli altri. Come abbiamo detto infatti e’ molto piu’ semplice occuparsi di condannare tutto cio’ che viene realizzato dagli altri, anziche’ provare a realizzare qualcosa di utile e positivo per se e per gli altri.
Quando si trovano in un ruolo non di comando, ma di opposizione appunto, gli Assolutisti non si occupano mai di proferire delle critiche costruttive che possano contribuire a migliorare l’azione di chi comanda, ma si limitano piuttosto ad evidenziarne gli errori, le inadeguatezze, le incompetenze cercando la complicita’, l’appoggio e nel caso della politica, il voto della gente che, ragionando come loro, facilmente si fara’ influenzare. Se ricoprono ruoli di comando, invece, ogni qualvolta qualcosa non funzionera’, essi avranno sempre il capro espiatorio pronto perche’ ci sara’ sempre qualcuno da incolpare: l’opposizione, la precedente amministrazione, il fato, la gente, i dipendenti, gli incompetenti e qualsiasi altra cosa che non siano essi stessi. Come sempre accade, il comportamento di queste persone non e’ casuale ma riconducibile ai loro meccanismi psicologici forgiati in eta’ puberale e consolidati da esperienze e frequentazioni in eta’ adulta. Soggetti che non si saranno sentiti amati, infatti, avranno sviluppato una scarsa autostima ed amor proprio che li portera’ sempre a vivere in difesa convinti di non essere amati dal prossimo e persuasi soprattutto sempre dell’esistenza di un nemico in perpetua azione offensiva nei loro confronti. Questa loro continua azione difensiva pero’ non potra’ che portarli a loro volta all’aggressivita’ che ne scatenera’ altrettanta da parte di coloro che dovranno difendersi dai loro attacchi, in una spirale senza fine di violenza, aggressivita’ ed energia negativa. L’unica soluzione rivolta ad una vita piu’ serena, allegra e persino felice per queste persone, sarebbe quella di comprendere il meccanismo che li porta a comportarsi in questo modo, analizzando le proprie nevrosi ed i propri traumi infantili, imparando a volersi bene e soprattutto a capire che non esistono nemici immaginari e che anzi molto spesso seguendo l’abitudine di vederli ovunque, essi perderanno anche la lucidita’ per individuare quelli reali che comunque ovviamente esistono.
Purtroppo cio’ non accadra’ quasi mai perche’ il loro comportamento e’ talmente radicato ed anche talmente comodo che difficilmente gli dara’ lo spazio necessario per volare piu’ in alto e guardare se stessi da un’angolazione diversa, da quel lato che gli farebbe capire dove sbagliano e soprattutto perche’ sbagliano. Le Persone Sempreunagioia sono totalmente in antitesi con questi soggetti. Le Persone Sempreunagioia sanno perfettamente che la loro vita dipende da essi stessi e quindi non solo non necessitano dell’aiuto del prossimo, che anzi praticano a loro volta con passione e dedizione, ma soprattutto non credono che il mondo attorno a loro sia costellato da nemici pronti a combatterli, ad ostacolarli, ad annientarli dai quali debbano strenuamente difendersi. Essere Sempreunagioia significa non vivere perennemente in difesa, o meglio in attacco dato che esso rimane sempre la miglior difesa, ma significa aver capito quanto l’amore per se stessi sia la chiave di tutto e, quanto non soffrire di “Fame d’amore”, sia la panacea per non cadere in quei meccanismi che portano gli Assolutisti ai comportamenti di cui abbiamo parlato. Essere Sempreunagioia non significa necessariamente avere avuto la fortuna di essere nati cosi’ grazie al DNA od all’intelligenza dei propri genitori, ma significa aver riflettuto profondamente ed essersi informati abbastanza per aver assimilato quei concetti di Psicologia che si occupano di questi traumi. Volate alti quindi, lontano dai comportamenti Assolutisti ed imparate ad essere Persone Sempreunagioia, ne vale del vostro valore, della vostra serenita’, della vostra felicita’.

Sergio Cosentino
Sempreunagioia®



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere