EDITORIA

Lettera dall'aldilà - rivelazioni dall'inferno - una testimonianza esclusiva rigorosamente documentata

March 7 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

E’ disponibile su tutti gli Store online e nelle migliori librerie della rete la nuova versione della celebre “Lettera dall’aldilà”, giunta ormai alla sua ennesima edizione.

Questo libro, che è stato pubblicato per la prima volta in lingua italiana nel 1952, viene presentato al pubblico dei lettori in una nuovissima edizione critica in cui il giornalista Beppe Amico, propone un’ampia Premessa introduttiva sull’argomento e nuove note a piè di pagina.

La più grande tragedia dell’umanità è rappresentata senz’altro dalla “morte eterna” alla quale non vi è più rimedio. Il rischio di precipitare nelle voragini dell’inferno, è una realtà concreta che potrebbe toccare ciascuno di noi. Quindi – suggerisce l’apostolo – “Siate sobri e state in guardia, il diavolo vostro avversario è come un leone ruggente e si aggira intorno a noi in cerca di chi divorare. Resistetegli, fermi nella fede!”.
Questo libro contiene parole forti e narra di un dramma terribile, quello della dannazione eterna, raccontato da un’anima che si è ostinata nel male fino all’ultimo istante e non ha accolto l’amore di quel Dio misericordioso che perdona sempre i figli pentiti.

“Sono passati ormai vent’anni – scrive il curatore di questa nuova edizione della “lettera” – è passato un sacco di tempo da quando lessi per la prima volta questo suggestivo libretto che nella sua versione originale si intitolava “Lettera dal mondo di là”. La mia reazione fu dapprima di incredulità, poi di sconcerto ed infine, dopo averlo riletto e meditato, fui pervaso da quello che i cattolici praticanti chiamano un salutare "timor di Dio”.
Tuttavia, una lettura superficiale di questa “lettera”, potrebbe non essere utile al lettore.
È necessario infatti leggerla prendendosi tutto il tempo necessario per ben ponderarla, meditando i vari passaggi, magari anche con l’aiuto di altri libri sull’argomento e la direzione spirituale di un sacerdote.
Per facilitare il lettore nella corretta interpretazione e comprensione della “lettera”, abbiamo pensato di inserire in questa nuova edizione un’ampia Premessa critica e delle note a piè di pagina che approfondiscano i temi che affronteremo nel corso della stesura dei vari argomenti del libro ed in particolare quelli legati ai Novissimi o per dirla più semplicemente, alle cose ultime riguardanti la nostra vita e ciò che accadrà subito dopo la morte, con particolare riferimento all’inferno che è il tema predominante di questo scritto la cui prima edizione originale in italiano risale agli anni ‘50.

“Sono del tutto persuaso – scrive ancora il curatore nell’introduzione a questa nuova edizione della “lettera” - che questo testo possa ancora dire molto anche ai lettori del Terzo Millennio ed in particolare alle nuove generazioni, le quali potranno certamente trovare numerosi spunti di riflessione su un argomento del quale si parla, a mio giudizio, troppo poco: l’eternità dell’anima e le terribili conseguenze a cui potrebbero andare incontro coloro che non muoiono nell’amicizia di Dio”.

E’ perciò in un’ottica di formazione e di crescita spirituale che ci accingiamo a presentare questa nuova edizione di “Lettera dall’aldilà”, nella speranza che essa trovi larga diffusione presso un vasto e nuovo pubblico che ancora non la conosce e contribuisca a rischiarare le tenebre di questo mondo moderno affinché quella luce sapienziale che scende dai Troni santi per rinnovare l’uomo fino alle radici, ci aiuti a trovare la forza di cambiare in vista degli eventi spirituali che sono stati annunciati da alcune rivelazioni private ma soprattutto nella prospettiva di quella vita eterna che ci è stata promessa per Amore da un Dio tanto buono e misericordioso, il quale perdona sempre e ci ricorda che non è il pantano dei peccati che ci rovina ma il nostro rifiuto di pentirci e di amare.
A questo proposito vogliamo ricordare ciò che disse Papa Francesco in un suo intervento poco successivo al suo insediamento al soglio di Pietro: “Dio è misericordia e perdona sempre, anzi non si stanca mai di perdonare. Purtroppo, siamo noi che ci stanchiamo di chiedere perdono a Dio”.

Il libro verrà proposto nei prossimi mesi anche in edizione stampata e sarà distribuito dalle migliori librerie della rete.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Giuseppe Amico
Consulente di marketing e strategia aziendale - Giuseppe Amico
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere