SOCIETA

Lisa Montgomery è stata condannata alla pena di morte, ma in realtà è una vittima: La petizione italiana

January 8 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Nasce la petizione italiana per salvare Lisa Montgomery dalla pena di morte.

Nasce la petizione italiana per salvare Lisa Montgomery dalla pena di morte.
Link della petizione: change.org/lisamontgomery

In questi giorni si è parlato di Lisa Montgomery come un’assassina i quali avvocati stanno cercando di ottenere l’eliminazione della pena di morte solo perché donna. In realtà, la storia di Lisa è molto più complicata di quanto può sembrare e di quanto si sta trasmettendo attraverso la stampa.
Lisa Montgomery da bambina ha subito lunghi abusi a livello sessuale, quali stupro di gruppo e prostituzione minorile, e a livello mentale, essendo stata costretta a vivere con una madre mentalmente instabile e tossicodipendente. Questo ha generato per lei una predisposizione a malattie mentali e psichiatriche, lei infatti soffre di disturbo della personalità e delle malattie che ne conseguono.
Tutto ciò ai tribunali americani non è mai importato, e non in riferimento al processo di condanna di Lisa bensì alla tutela che sarebbe dovuta spettare a Lisa da minorenne, infatti, se Lisa sarebbe stata aiutata a curare le proprie malattie mentali, delle quali non è neanche indirettamente responsabile essendone stata familiarmente predisposta, oggi lei e la sua attuale vittima sarebbero due persone realizzate e complete.

Quindi, prima di creare disinformazione e tramettere messaggi del tipo “dovrebbe essere graziata solo perché donna?”, “ha brutalmente ucciso una signora e le ha rubato il figlio!” noi di Mysocialdrug vi chiediamo di riflettere sulle vere responsabilità di quel tragico episodio, le responsabilità principali sarebbero potute ricadere sulla giustizia americana (per non aver preso provvedimenti in merito alla sua salute mentale), sulla madre (per culpa in educando) ma solo in minima parte (se non per nulla) su di lei che deve essere vista solo come una vittima di una società che l’ha obbligata a sbagliare.

Il sistema americano ha letteralmente detto “Sei malata? Okay, fa quello che vuoi non ci interessa” per poi lamentarsi di un omicidio strettamente collegato al non-intervento delle forze assistenziali stesse.

Lisa Montgomery poteva evitare il reato? Probabilmente sì, ma in quelle situazioni nessuno può davvero ricostruire o giudicare cosa c’era nella mente di Lisa.

Lisa Montgomery deve scontare la sua pena? Certo, ormai il danno è stato fatto, Lisa deve scontare il suo ergastolo senza possibilità di libertà condizionale ma non vuol dire che Lisa meriti di morire, nessun essere umano merita di morire, tantomeno lei che non è direttamente responsabile del reato da lei commesso.

Inoltre, ci teniamo a ricordare che la pena di morte federale fino a qualche mese fa era completamente sospesa e che le persone che ad oggi vi sono destinate erano convinte di non potervi essere condannate, infatti la pena di morte federale è stata ripristinata nel 2020 da DONALD TRUMP (esatto proprio alla fine del proprio mandato!).

La cosa più orrida? Il fatto che Lisa Montgomery sarà sottoposta alla pena capitale il 12 gennaio, 8 giorni prima che entri in carica Biden! (Il quale avrebbe concesso la grazia a Lisa in quanto si è sempre dichiarato contro la pena capitale federale).
In breve: Lisa dovrebbe morire per un capriccio di Trump, peggio dei bambini che piangono la notte insistendo di volere il latte.

Detto ciò, ci teniamo a spiegare anche le modalità con le quali verrà portata avanti questa petizione:
RICERCA DELLE ADESIONI, che potranno avvenire tramite il link change.org/lisamontgomery
SENSIBILIZZAZIONE, sul caso Lisa Montgomery e sulla sua vita
INOLTRO DELLA PETIZIONE, che avverrà presso l’Ambasciata d’America in Italia
Grazie per l’attenzione.

Ad un futuro migliore per Lisa.
Vincenzo Pignetti, Ambasciatore Internazionale di Mysocialdrug.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Vincenzo Pignetti
Ambasciatore Internazionale - Organizzazione di Volontariato Mysocialdrug
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere