ARTE E CULTURA

Lo studio d'arte Milena Crupi alla Fiera di Arte contemporanea di Pordenone

January 25 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Tutti i corsisti dello studio del Maestro d'arte Milena Crupi presenti con uno stand alla Fiera d'Arte di Pordenone

Lo studio d’arte del maestro di Milena Crupi si è spostato alla fiera di Arte Contemporanea di Pordenone, una delle più importanti d’Italia in cui gli espositori possono scegliere tra oltre 30 manifestazioni del calendario di Pordenone Fiere, dedicate in parte a settori specifici dell’industria, del commercio e dei servizi, e in gran parte all’arte e alla cultura.
Arte Pordenone è la Fiera d’Arte Moderna e Contemporanea che porta l’arte, gli artisti e le gallerie di punta italiane ed europee negli spazi appositamente dedicati ritrovandosi in una kermesse in cui si incontrano i diversi stili di arte contemporanea.
Grazie a questo evento che lo staff dello studio d’arte di Milena Crupi è riuscito ad organizzare, mettendosi in contatto con gallerie di livello internazionale, è stata offerta l’opportunità a tutti gli allievi dello studio, piccoli e grandi, di misurarsi con capolavori di indiscusso pregio artistico, portando nel cuore di Pordenone le opere dedicate a Monet e Van Gogh, confrontandosi da protagonisti artisti, galleristi e operatori del settore.
Ritengo che uno dei compiti del maestro d’arte contemporaneo sia quello di condividere le proprie conoscenze e le proprie scoperte, per avviare e istruire al bello i propri allievi, nel rispetto delle loro specificità e tendenze.
“Gli impressionisti sono riusciti a trasportare nel dipinto, attraverso il colore, l’alito della vita, i suoni i profumi e quindi i loro quadri respirano quella vitalità in cui il colore è un polmone che fa comprendere a chi guarda l’opera la vita nella sua fase più vitale. Infatti, la difficoltà degli impressionisti non è tanto nella tecnica ma nella forma da dare al colore; ecco allora l’esperienza straordinaria ed emotiva in cui i miei allievi si sono tuffati, quasi respirando questi colori ricchi di vita, luce e atmosfere altamente emotive e sensibili.
Una mostra – quale questa intitolata “Il respiro del colore”, fortemente voluta alla Fiera di arte di Pordenone dagli operatori del settore - deve raccogliere, unire, fondere insieme come in un’orchestra che suona all’unisono, un unico corpo armonioso e creativo, seppure nelle diversità di ciascuno dei partecipanti.
Credo di poter dire, senza falsa modestia, di esserci riuscita“. Milena Crupi



Licenza di distribuzione:
Milena Crupi
titolare - Associazione Culturale Ce.S.A.S.
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere