LINUX e OPEN SOURCE

Lufthansa Technik costruisce il suo futuro digitale con Red Hat

May 11 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Le tecnologie container e hybrid cloud di Red Hat su Microsoft Azure pongono le basi per i servizi applicativi di Lufthansa Technik

San Francisco, 10 maggio 2018 – Red Hat Summit – Red Hat, Inc. (NYSE: RHT), leader mondiale nella fornitura di soluzioni open source, ha annunciato che Lufthansa Technik, fornitore leader nei servizi di manutenzione, revisione e riparazione di aeromobili, ha scelto un’infrastruttura hybrid cloud basata su tecnologie enterprise open source di Red Hat, operative su Microsoft Azure. Grazie alla collaborazione con Red Hat, Lufthansa Technik ha creato AVIATAR – una piattaforma aperta che supporta i clienti del settore aeronautico e consente loro di interoperare in modo più efficace e fornire prodotti digitali progettati per una migliore customer experience complessiva. Con le tecnologie Linux container e di automazione di Red Hat, abbinate ad agili processi DevOps, Lufthansa Technik può sviluppare e implementare nuove applicazioni in modo più rapido, favorendo l’integrazione tra l’infrastruttura interna e soluzioni di terze parti.

Da quando la trasformazione digitale ha iniziato ad affermarsi nel mondo enterprise, l’industria aeronautica ha affrontato sfide continue, dalle crescenti capacità tecniche degli aerei moderni, alle complesse esigenze dei clienti, in costante evoluzione. Consapevoli della necessità di innovare per restare competitivi in un ambiente fortemente dinamico, Lufthansa Technik intendeva essere all’avanguardia nelle tecnologie digitali per l’aeronautica che potessero migliorare la customer experience e creare nuove opportunità di business.

L’azienda ha quindi creato AVIATAR, una nuova divisione prodotti che comprende una piattaforma aperta e collaborativa dedicata a partner, clienti e sviluppatori e offre una varietà di prodotti e servizi digitali, con numerose applicazioni disponibili in un unico luogo. AVIATAR è stata progettata per rendere le operazioni aeree più sicure e affidabili, contribuendo a ridurre cancellazioni e ritardi dei voli, inconvenienti tecnici e ad offrire ai passeggeri un’esperienza di viaggio più serena.

Lufthansa Technik ha creato un ambiente hybrid cloud utilizzando sia infrastrutture Microsoft Azure che on-premise per eseguire i servizi applicativi di AVIATAR. Questo permette all’azienda di distribuire nuovi componenti in modo più veloce e di fornire un’opzione di cloud pubblico agli utenti AVIATAR. Insieme a uno stack software di Red Hat, Lufthansa Technik sta adottando un’architettura aperta, indipendente da qualsiasi vendor, con la prospettiva finale di uno scenario multicloud. La piattaforma AVIATAR di Lufthansa Technik è stata creata utilizzando:

● Red Hat Enterprise Linux come sistema operativo flessibile, a fornire una solida piattaforma enterprise Linux.
● Red Hat OpenShift Container Platform, operativa su Microsoft Azure, sviluppata per supportare l’approccio di AVIATAR a DevOps per un miglioramento costante. Red Hat OpenShift Container Platform aiuta Lufthansa Technik a costruire, distribuire, eseguire e integrare i componenti della nuova infrastruttura, incluse applicazioni cloud native e microservizi.
● Storage Container-native di Red Hat basato su Red Hat Gluster Storage. Lo storage container nativo garantisce uno storage software-defined flessibile, scalabile e cluster-based, ottimizzato per Red Hat OpenShift Container Platform, sviluppato per rispondere in modo più efficiente alle richieste di dati, con un provisioning manuale ridotto.
● Red Hat JBoss Enterprise Application Platform (JBoss EAP) fornisce la base di back-end per applicazioni dedicate agli utenti attraverso la piattaforma AVIATAR e aiuta ad accelerare lo sviluppo di applicazioni Java, attraverso la standardizzazione e le capacità progettate per facilitarne l’utilizzo.
● Red Hat Data Grid sostituisce i database tradizionali per velocizzare l’archiviazione e il ripristino delle informazioni e consentire allo stesso tempo il loro calcolo e analisi.
● Red Hat JBoss Fuse permette l’integrazione di storage interno e di terze parti.
● Red Hat 3scale API Management offre agli sviluppatori la capacità di gestire in autonomia le sue application programming interface (API).
● Red Hat Ansible Tower aiuta a creare e a eseguire codici di infrastrutture riutilizzabili e ad automatizzare le attività di provisioning per Azure, Red Hat Gluster Storage e altri componenti dell’infrastruttura.

Questa migrazione ha permesso a Lufthansa Technik di ripensare il proprio futuro digitale. Dall’automazione allo storage e al provisioning self-service, le capacità offerte dal software Red Hat aiutano i team di sviluppo e operativi di Lufthansa Technik a collaborare in modo più efficiente. Data scientist, ingegneri aeronautici e sviluppatori sono così in grado di lavorare insieme su applicazioni interne e di terze parti per progettisti, ingegneri e altri utenti, per aiutarli a prevedere meglio gli eventi e risparmiare così tempo e denaro.

I team IT e di sviluppo di Lufthansa Technik possono utilizzare pratiche e processi moderni, da DevOps e automazione fino a componenti infrastrutturali modulari e basati su microservizi, per velocizzare il lavoro sulle nuove idee e offrire al mercato applicazioni in poche settimane invece che in mesi o anni. Ora è possibile scrivere nuove applicazioni senza attendere la fornitura di infrastrutture, e gli sviluppatori possono creare valore di business in pochi giorni.

“Red Hat supporta con orgoglio la trasformazione digitale di Lufthansa Technik e la sua migrazione verso un’infrastruttura cloud ibrida”, spiega Matthew Hicks, senior vice president, Engineering di Red Hat. “La creazione di un nuovo portfolio digitale focalizzato sui clienti, in grado di rispondere alle richieste del settore aeronautico, richiedeva un’architettura flessibile e un nuovo modo di lavorare. Le tecnologie di Red Hat sono al centro di questo cambiamento organizzativo: oggi, Lufthansa Technik offre una piattaforma aperta che invita alla collaborazione. Con questa nuova infrastruttura agile e flessibile, l’azienda può focalizzarsi sul suo obiettivo prioritario: migliorare l’esperienza dei passeggeri in volo.”

“Il nostro stack Red Hat su Microsoft Azure, una soluzione collaudata per i servizi cloud, ci ha consentito di diventare più veloci e creare un’infrastruttura hybrid cloud in grado di rispondere alle nostre necessità”, aggiunge Johannes Hansen, senior director application development & user experience, Digital Fleet Solutions, Lufthansa Technik AG. “Con Red Hat OpenShift Container Platform su Microsoft Azure, ad esempio, possiamo implementare una nuova applicazione immediatamente, senza attendere alcuna infrastruttura. Questo ci consente di raggiungere risultati concreti in pochi giorni e avere un prodotto utilizzabile nel giro di solo qualche settimana.”


Red Hat, Inc.
Red Hat è il principale fornitore al mondo di soluzioni open source, che si avvale della collaborazione delle community per offrire tecnologie cloud, Linux, middleware, storage e di virtualizzazione caratterizzate da affidabilità e prestazioni elevate. L’azienda offre inoltre servizi pluripremiati di supporto, formazione e consulenza ai suoi clienti in tutto il mondo. È il punto di riferimento di una rete di imprese, partner e community open source e contribuisce alla creazione di tecnologie innovative che offrono libero accesso a risorse utili al progresso e preparano i clienti al futuro dell’IT. Ulteriori informazioni sono disponibili su www.redhat.com.

Per ulteriori informazioni stampa:
Sandro Buti / Chiara Possenti
Axicom Italia srl
Tel 02-7526111
sandro.buti@axicom.com / chiara.possenti@axicom.com
www.axicom.com


Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere