ARTE E CULTURA

Magliette sbagliate: un nuovo modo per far conoscere il marchio

September 23 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

E’ scoppiata la moda delle magliette sbagliate. Si tratta di t-shirt personalizzate che mostrano un messaggio politicamente scorretto. E’ indubbio che questo tipo di abbigliamento brandizzato generi critiche e giudizi negativi da parte di chi pensa all’educazione dei giovani. A livello comunicativo, però, si tratta di una pubblicità d’impatto. Ecco perché qua non entriamo nel merito delle scelte etiche. Ci concentriamo, piuttosto, nello snocciolare i vantaggi ed i benefici di questo trend in crescita.

COSA SONO I MEME
Alla base del successo delle magliette sbagliate ci sono i Meme. Secondo la definizione ufficiale:

sono un’imitazione della realtà in chiave ironica.

L’idea che ebbe lo studioso britannico Richard Hawkins è letteralmente esplosa con l’arrivo dei social network, ancor più con quelli di seconda generazione. Instagram e WhatsApp hanno reso facile la condivisione di Meme tra utenti creando fenomeni di viralità.
In Italia, tra i casi di successo di Meme più eclatanti, c’è da citare “Le frasi di Osho” che, con le sue frasi celebri, ha spopolato prima in rete e poi come caso editoriale. Il filo conduttore era la comicità e questo resta in generale su tutti i casi.


LA STAMPA DELLE MAGLIETTE
La gente ama talmente tanto i Meme da volerli portare con sé nel proprio abbigliamento. Le t-shirt con Meme, infatti, stanno sempre più prendendo piede, anche grazie alla stabilizzazione del commercio elettronico. Alcuni studi di Marketing Comportamentale hanno dimostrato, infatti, che ridere genera emozione e un’emozione porta all’acquisto d’impulso. Se puoi avere una maglietta che ti piace semplicemente cliccando, sarà probabile che l’acquisterai.

In questo senso hanno avuto grande peso i comici che usano abbigliamento personalizzato per i loro sketch. Il più famoso su Facebook è Emiliano Carli, speaker di Radio Rock e collaboratore de La7. Con cadenza quasi giornaliera pubblica sul suo profilo un Meme legato all’attualità. Quelli che generano maggiori consensi diventano poi delle t-shirt personalizzate che si possono trovare in rete.


LA PUBBLICITÀ CON LE T-SHIRT PERSONALIZZATE
Gli esperti di web marketing hanno fiutato questa pista e si sono buttati a realizzare abbigliamento personalizzato di un marchio ma seguendo le seguenti logiche:

il messaggio è chiaramente scorretto;
l’immagine ha un forte impatto visivo;
tutto l’insieme di questo tipo di pubblicità genera un sorriso;
la critica sociale del messaggio rispecchia valori (o disvalori) nei quali si rispecchia il cliente.
Il risultato è funzionale perché i gadget aziendali piacciono più di altri strumenti tradizionali della stampa personalizzata. Tra un cappello col marchio e un volantino, una persona preferisce il primo perché lo vede come un regalo e come una cosa utile che può usare per sé stesso.

Non solo. L’uscire fuori dal seminato rende “simpatica” un’azienda. Veniamo da decenni di comunicazione istituzionale. Ora, che siamo sottoposti a migliaia di promozioni ogni giorno, siamo attratti dalle voci fuori dal coro.

LE MAGLIETTE SBAGLIATE
Se hai compreso l’importanza di realizzare magliette politicamente scorrette per aumentare la visibilità del tuo marchio, avrai di certo bisogno d’ispirazione. La puoi facilmente trovare su questo sito che contiene parodie di loghi e foto celebri.

Esistono diversi filoni di magliette sbagliate tra cui:

la politica;
l’attualità;
lo sport;
il non-sense;
il sessimo;
i videogames;
i cartoni animati;
la musica.
Magliette Nirvana sbagliate
CONSIGLI PER MAGLIETTE EFFICACI
Se hai scelto la strada del politicamente scorretto per stupire, non dimenticare che il prodotto che offri deve sempre essere di qualità altissima. Ecco perché è bene seguire queste cose da fare per realizzare una t-shirt personalizzata:

usa un logo molto ben visibile;
centra l’immagine sulla maglietta;
non mettere troppo teso;
scegli font ben leggibili;
gioca con i contrasti.
Adesso che padroneggi di più il tema delle magliette sbagliate, fatti un giro sul nostro sito. Da qui vedrai cosa offriamo in merito e a quali prezzi di qualità.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere