CORSI

Malta il modello possibile della cultura mediterranea da scoprire

June 11 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

"Malta il modello possibile della cultura mediterranea da scoprire" è il workshop che si terrà a Matera il 13 Giugno 2019 presso la storica sede della Camera di Commercio di Matera a partire dalle ore 9.30

L'evento è organizzato dalla Camera di Commercio Italo Maltese su richiesta di Malta Enterprise, Agenzia governativa per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa, in collaborazione con la Camera di Commercio della Basilicata e con l'Associazione per il Commercio Malta Italia.
L'evento ha come obiettivo quello di creare delle sinergie operative nel settore della cultura e verificare spazi di investimenti ulteriori tra Matera e la Basilicata con Malta.
Perché parliamo di Malta a Matera? Perché la prima è stata la Capitale europea della Cultura 2018 e la seconda lo è oggi. Perché entrambe vivono un momento di crescita di presenze turistiche uniche nel panorama Italiano e mediterraneo. Basti pensare che Malta ha raggiunto il record di oltre 2.6 milioni di turisti nel 2018. Frutto di un lavoro di marketing territoriale in giro per il mondo e valorizzazione estrema dei beni archeologici.
L'occasione sarà anche l'inizio di una più ampia collaborazione di mobilità d'area.
“Malta e l’Italia non sono vicine solo geograficamente – ha dichiarato Mario Galea, CEO Malta Enterprise - Il legame tra i due paesi ha radici profonde e numerose diramazioni che abbracciano la società, l’economia e i cittadini. Dopo Valletta capitale europea della cultura, lo scorso anno, vogliamo cogliere l’occasione del passaggio del testimone a Matera per discutere le opportunità che l’industria culturale offre ai nostri due paesi”
Malta e Matera e la Basilicata nel suo complesso hanno tanto in comune. Un patrimonio artistico culturale inestimabile basti pensare ai Sassi alla città d'Orazio e alla storia dei Cavalieri di Malta. Un mix di culture romana, greca, fenicia che vede oggi una nuova vita attraverso politiche governative orientate ad una visione di business della Cultura.
Il Governo maltese è riuscito a rilanciare le sue bellezze riuscendo in una politica di promozione, riqualificazione ed accessibilità del territorio che hanno generato una fiorente economia, modello che rappresenta una buona prassi replicabile e allo stesso tempo ancora ricettiva di contributi per il miglioramento sempre possibile nell'unione di competenze e strategie tra pubblico e privato. La concretizzazione di un modello che ha reso la cultura non più un velleitario patrimonio ma un concreto e tangibile asset di sviluppo.
Durante la giornata saranno esposte le politiche di incentivi, che hanno permesso a Malta una crescita così esponenziale, e del perché il sistema "industria della cultura" nel suo complesso rappresenta una sfida possibile e sostenibile per i territori: come per le major company cinematografiche americane che scelgono l'isola dei Cavalieri come meta per i loro capolavori.
Ci saranno due panel in cui si entrerà nel dettaglio delle tematiche prima citate: “Performing arts, arti visive e Industrie culturali” e “Patrimonio storico-artistico, Industrie creative" in cui professionisti ed istituzioni italiane e maltesi si confronteranno cercando di capire quali sono i canali vincenti e non per una Cultura come visione di crescita del territorio.
"Le Camere di Commercio Italiane - Stanislao Filice, Vice Presidente della Camera di Commercio Italo Maltese - rappresentano il player ideale per creare la collaborazione tra privati e pubblico nelle azioni di integrazione e sviluppo grazie ad un network operativo mondiale che riesce a modularsi anche sui contesti regionali apportando un beneficio al sistema Italia e dei paesi dove si è presenti: l'industria della cultura è sicuramente arrivata ad avere una configurazione di "sistema" trasversale come pochi altri settori per uno sviluppo reciproco".
La platea prevede gli interventi di numerose autorità governative ed aziende operanti nel settore Cultura tra cui:
• H.E Vanessa Frazier Ambasciatrice Repubblica di Malta in Italia
• Gen. Vito Bardi Presidente Regione Basilicata
• Mario Galea CEO Malta Enterprise
• Gian Domenico Auricchio Presidente ASSOCAMERESTERO
• Michele Somma Presidente Camera di Commercio della Basilicata
• Raffaello Giulio De Ruggieri Sindaco Comune di Matera
• Massimo Sarti direttore dell'Istituto di Cultura Italiano a Malta
• Albert Marshall CEO del Malta Arts Council
• Noel Zammit CEO di Heritage Malta
• Roberto Celli CEO della Beni Culturali
• Francesco Franco Presidente FondItalia
• Gianpaolo Basile Presidente Associazione per il Commercio Malta Italia
• Germano Arnò CEO di EM@NEY PLC
• Rosanna Mani Codirettrice di "Tv Sorrisi e Canzoni"
• Alberto Tarallo Ref. Italia Industria della cultura Camera di Commercio Italiana a Malta
• Cristian Contini Galleria d'Arte Contini
• Edoardo Caliano CODIS
• Enghelbert Grech Ref. Malta industria della cultura Camera di Commercio Italiana a Malta
• Antonino Reina FederTerziario Italia Malta
• Dante Antilli Moderna Industrie Grafiche
• Bassel Bakdounes Velvet Media
Interverrà a chiusura dell’evento Manuela Arcuri in rappresentanza del mondo dello spettacolo italiano.

Ufficio Stampa Velvet Media / press@velvetmedia.it

Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Elena Pizzato
Responsabile pubblicazioni - Comunicazione Live
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere