SOCIETA

Manila Grace si racconta a “CHE NE SARA’: MODA, INFLUENCER, FUTURO”, il documentario dedicato alle prospettive del settore

June 5 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Dopo il black out dovuto al Corona Virus e le saracinesche abbassate per mesi, Manila Grace rivede la sua strategia e a “CHE NE SARA’: MODA, INFLUENCER, FUTURO” racconta i prossimi step da intraprendere.

Manila Grace è infatti tra le aziende protagoniste di “CHE NE SARA’: MODA, INFLUENCER, FUTURO”, lo speciale scritto da Gabriele Parpiglia, prodotto da Roma Press dedicato alla ripartenza del settore moda dopo l’emergenza sanitaria disponibile già da ora sulla piattaforma streaming pay di Discovery Italia e che è andato in onda il 4 giugno in prima serata alle 21:20 su ReaL Time canale 31

Il brand, tra le eccellenze coinvolte in questo documentario, riparte dalle sue radici e dal Made in Italy e tramite la voce del suo amministratore delegato Enrico Vanzo, racconta la sua ripartenza. Una ripartenza che guarda al futuro ma con la consapevolezza di quello che Manila Grace è e rappresenta, puntando sul mettere in risalto le caratteristiche storiche e principali e la sua italianità ma con un occhio al futuro.

La pandemia ha fatto sì che venisse rivalutato il contesto in cui i player della moda agiscono mettendo un blocco alla normalità del contesto produttivo a cui si era abituati, rendendo necessario un ripensamento di tutta la catena produttiva.
Ci troviamo in un momento storico al quale non eravamo assolutamente preparati e che ha messo uno stop significativo a tutta quella “normalità” nella quale vivevamo come in un vortice, molte volte in uno stato di totale distacco dal mondo che ci circondava e dagli eventi che avvenivano attorno a noi, in un susseguirsi di obiettivi e di rincorse ai numeri e alle quote di mercato a tutti i costi.

L’azienda si è quindi trovata davanti ad una sfida che ha portato ad un nuovo approccio al mercato e una nuova procedura di presentazione delle collezioni che vengono razionalizzate, proponendo una sola collezione a stagione per l’abbigliamento ed una per la linea di borse e scarpe. Viene quindi a mancare la suddivisione in pre e main avuta sino ad oggi. Nei prossimi mesi verrà implementato anche l’utilizzo di piattaforme digitali per presentare a buyer e stampa le collezioni andando a ricreare il più possibile un ambiente affine alla realtà in un contesto virtuale. “Vogliamo mostrare un capo o un accessorio come se lo avessimo dinanzi ai nostri occhi, ma allo stesso tempo non vogliamo perdere il rapporto umano e l’empatia con le persone che in questo settore sono fondamentali. I sistemi digitali e virtuali ci permetteranno di abbattere certe barriere cercando comunque di emozionare perché la moda ha nel suo DNA proprio l’emozione” Dichiara Enrico Vanzo.
Digitalizzazione è quindi una delle parole chiave della ripartenza, i nuovi confini diventano liquidi in un contesto di condivisione di valori e di know-how.
Con uno sguardo al futuro che vede la tecnologia come un alleato sempre più vicino allo sviluppo dei processi aziendali, Manila Grace sente la necessità di mantenere saldo il legame con le proprie origini e con l’italianità del design e delle produzioni.

Per ripartire è stato ovviamente necessario mettere in sicurezza tutte le persone che lavorano all’interno dell’azienda e della produzione e tutte le nostre collaboratrici che lavorano nelle boutique. Abbiamo dotato tutto il nostro staff di dispositivi quali mascherine e guanti, sanificato tutte le nostre boutique in modo tale da accogliere le nostri clienti in un ambiente igienizzato. La cliente può visionare i capi in boutique e quelli che desidera provare verranno presi direttamente dal magazzino, dove sono stati riposti dopo essere stati igienizzati. Capiamo che le clienti si vogliono sentire sicure ma allo stesso tempo coccolate ed abbiamo previsto la possibilità di poter prenotare un momento su misura per loro, fissando un appuntamento in boutique con le nostre personal assistant.

Contemporaneo ed eclettico, uno stile femminile e inedito, questo il dna a cui Manila Grace è sempre stata fedele nel corso delle stagioni e a cui oggi si sente ancora di più affine. Il suo ieri, il suo oggi, il suo domani.


Licenza di distribuzione:
Mariella Belloni
Vicecaporedattore - Marketing Journal
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere