MUSICA

Melodramma, il maestro Puccini e la storia del genere secondo Federico Motta Editore

June 18 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Di recente, sul sito di Federico Motta Editore è stato pubblicato un approfondimento interamente dedicato al melodramma e a Giacomo Puccini

“Tosca” di Giacomo Puccini si è meritata oltre 15 minuti di applausi durante l’inaugurazione della stagione lirica alla Scala di Milano. Federico Motta Editore consiglia di approfondire il genere del melodramma e l’opera di Puccini attraverso un saggio pubblicato su “L’Età Moderna”.

Puccini, maestro del melodramma: l’approfondimento di Federico Motta Editore

Federico Motta Editore ha pubblicato sul suo sito ufficiale un interessante articolo sul melodramma, e sui protagonisti di questo genere musicale così amato nella storia della cultura italiana. In particolare l’articolo ha affrontato le opere del maggior compositore d’opera del primo Novecento, Giacomo Puccini a cui va il merito di aver creato una lunga serie di capolavori che sono stati in grado di catturare l’attenzione del pubblico, a differenza di altri grandi compositori che ebbero un successo limitato a singole opere (Leoncavallo con “Pagliacci”, Mascagni con “Cavalleria rusticana”, ad esempio). Tra le sue opere maggiori, “Tosca” si è meritata oltre 15 minuti di applausi in occasione dell’apertura della stagione lirica 2020 presso il Teatro alla Scala di Milano. Per approfondire l’argomento, Federico Motta Editore consiglia il saggio “Puccini e l’opera italiana nel primo Novecento”, scritto da Marco Beghelli e pubblicato su “L’Età Moderna”. Nella notizia, la Casa Editrice ripercorre anche le tappe della storia del melodramma: a fine Ottocento il teatro ha seguito la via del verismo, ma col nuovo secolo ha prevalso invece il gusto per l’esotismo (il Giappone in particolare con “Turandot” e “Madama Butterfly”). Col decadentismo la donna diventa femme fatale, basti pensare all’assassinio di Cavaradossi da parte di Tosca.

Federico Motta Editore: le caratteristiche della Casa Editrice

Non solo enciclopedie, ma anche editoria per ragazzi, scienza, arte, architettura, moda, fotografia: Federico Motta Editore, avviata nel gennaio 1929, è simbolo di autorevolezza e qualità. Entrata di diritto tra i simboli storici della cultura milanese, la Casa Editrice ha basato il suo successo sull’innovazione e sulle collaborazioni di prestigio. Da Umberto Eco a Margherita Hack, dai CD-Rom all’enciclopedia Motta con Internet TV, ha saputo sempre garantire chiarezza, esaustività e coinvolgimento. Negli anni, Federico Motta Editore ha avviato partnership di rilievo con Telecom, Telefono Azzurro, Rai, il Ministero dell’Istruzione, Disney, il Corriere della Sera, Zecchino d’oro e altri. Il suo lavoro è stato premiato con diversi riconoscimenti, dal Premio Speciale per la Cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri (2010) al premio Pirelli InterNETional Awards nel 2007 fino all’Ambrogino d’Oro nel 1980. Da sempre la Casa Editrice è rappresentata dal logo del Torcoliere.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere