GASTRONOMIA

Menu alla Carta o Menu Degustazione?

March 31 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Quante volte abbiamo sentito amici raccontare della loro esperienza ...non sempre positiva, dopo aver visitato un ristorante di alta gamma? I principali argomenti oggetto delle loro lamentele sono: il conto troppo alto, non sempre alla portata di tutti, e la fame non sempre risolta.

I motivi sono presto spiegati: gli amici che frequentano occasionalmente riconosciuti ristoranti del territorio, sono portati a scegliere le singole proposte al menu alla carta, questo contribuisce a fa lievitare il conto finale poiché il costo della portata unica, in proporzione, è più elevato rispetto al menu degustazione completo proposto dalla cucina. I nostri amici inoltre, dopo aver visionato la carta, pur di contenere il costo del conto finale sono portati a scegliere una quantità minore di portate, avvertendo a fine pasto, ancora un leggero senso di fame.

All’estero i clienti di ristoranti, nutrono uno scarso interesse verso il menu alla carta che pian piano sta scomparendo soppiantato quasi esclusivamente dai menu degustazione, percorsi completi suggerito dalla cucina ad un prezzo prestabilito.

Questa è una tendenza che sta influenzando positivamente molti ristoranti italiani perché consente alla cucina una migliore organizzazione ed ai clienti concede un’esperienza rilassante assaporando ogni singolo piatto del percorso dal prezzo prestabilito, senza dubbio più conveniente e consigliabile ai nostri amici.
Puntare sui menu degustazione in Italia spesso significa puntare su un numero chiaro di portate ad un prezzo prefissato, spesso come di seguito proposto: antipasto, primo, secondo, dessert anche un benvenuto della cucina e pre-dessert.

I piatti proposti hanno sapori unici, equilibrati e ben strutturati che non stancano né pancia - né testa.
In alcuni ristoranti i menu degustazione vengono realizzati al momento, dopo una breve intervista e concordati con l’ospite oppure ci si può affidare completamente alla cucina con un “percorso a mano libera dello chef” che liberamente può esprimere il suo spirito creativo.

I menu degustazione cambiano di frequente per dar spazio a gusto e colore, nel rispetto della stagionalità e degli ingredienti sempre freschi, secondo disponibilità del mercato.

I piatti che compongono un menu degustazione di solito sono piuttosto elaborati e per questo potrebbe essere richiesta la partecipazione di tutti gli ospiti presenti al tavolo. Ai menu degustazione viene proposto un abbinamento di vini in calice (wine pairing), saggiamente consigliato dal personale esperto presente in sala e da considerarsi fuori menu.

I menu degustazione, non sono una prerogativa dei ristoranti di fascia alta ma anche di piccole realtà che sposano una cucina di qualità, moderna e curata capace di offrire un’esperienza diversa dal solito.
Tra i tanti siti che parlano di ristoranti possiamo segnalare www.3Bonmenu.com una risorsa gratuita del web, che permette di conoscere in anticipo il costo dei menu degustazione di moltissime realtà gastronomiche che operano in qualità. È una guida che semplifica e conduce gli utenti alla scelta del ristorante più adatto alle proprie esigenze. Per i ristoratori è prevista una sezione gratuita in cui è possibile registrare la propria attività con i relativi menu degustazione se proposti.



Licenza di distribuzione:
Annamaria Petrone
web content specialist c/o 3Bonmenu - 3Bonmenu
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere