GASTRONOMIA

Montasio Dop tra i pilastri della Dieta Mediterranea

March 30 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Pubblicata nei giorni scorsi la ricerca VA.BENE Valore Benessere, la prima ricerca che analizza le caratteristiche di salubrità dei prodotti italiani di origine protetta. Un dossier ricco di risultati positivi ed evidenze scientifiche che certifica il valore dei prodotti DOP IGP in chiave di nutrizione, salute e benessere.

Udine – 27 marzo 2020 - I prodotti DOP IGP sono tra i pilastri della Dieta Mediterranea: una conferma che arriva dalla ricerca VA.BENE – DOP IGP Valore Benessere realizzata recentemente dalla Fondazione Qualivita con la collaborazione di Nutrafood - il Centro Interdipartimentale di Ricerca Nutraceutica e Alimentazione per la Salute dell’Università di Pisa con il supporto del Ministero delle Politiche Agricole - che certifica tutto il valore dei prodotti di origine protetta e Indicazione Geografica in chiave di nutrizione, salute e benessere.

Nello specifico, i ricercatori hanno analizzato le valenze del paniere DOP IGP italiano attraverso le evidenze della ricerca accademica/scientifica italiana, le buone pratiche del settore e i contenuti della comunicazione mediatica. Attraverso un dossier ricco di risultati positivi ed evidenze scientifiche l’indagine ha permesso di valorizzare ancora di più le caratteristiche di salubrità delle eccellenze italiane, come il Montasio DOP.
Un risultato che coinvolge e soddisfa il Consorzio di Tutela del formaggio Montasio il quale ha portato avanti un importante lavoro dal punto di vista della ricerca per migliorare il benessere dei consumatori e la sostenibilità dell’intera filiera. Un lavoro continuo e costante - sottolinea il responsabile marketing dell’Ente, Renato Romanzin - che dovrà essere maggiormente diffuso a livello comunicativo in modo da rendere il consumatore sempre più cosciente di quello che mette nel carrello della spesa. Un messaggio che assume oggi più che mai un significato rilevante proprio nell’ottica di incentivare il consumo dei prodotti locali”.
Il Consorzio ha realizzato e realizza costantemente formazione, attività didattiche ed eventi attraverso la valorizzazione salutistica a livello di contenuti, dei valori nutrizionali e nutraceutici del prodotto, conducendo e partecipando a studi e ricerche accademiche frutto di un impegno congiunto delle imprese e delle Istituzioni scientifiche costantemente finalizzati alla tutela e alla difesa della salute del consumatore.
E come ha sottolineato Mauro Rosati, Direttore Generale della Fondazione Qualivita, questo progetto di ricerca non si limita ad approfondire le peculiarità strutturali del comparto sui temi benessere, sostenibilità e valori nutrizionali, ma afferma i prodotti DOP IGP come pilastri della Dieta Mediterranea e intende aprire nuove strade e fornire ulteriori spunti per la loro valorizzazione. In questo senso si pone come uno strumento al servizio di tutti i soggetti coinvolti nella valorizzazione delle IG italiane, suggerendo le linee guida per implementare le azioni di ricerca e comunicazione e focalizzando l’attenzione su aspetti fino ad oggi poco esplorati come il notevole impegno della ricerca accademico-scientifica sul fronte delle IG e il ruolo importante dei prodotti DOP IGP nella Dieta Mediterranea come asset strategico per la comunicazione.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere