AZIENDALI

Montegrappa fa innamorare la regione Veneto

August 4 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

L’azienda bassanese si è classificata prima nel bando “Botteghe ed atelier” col suo Factory Tour, viaggio nella storia dell’azienda per assistere alla nascita delle penne famose in tutto il mondo

Sulle rive del fiume Brenta, in una delle zone più suggestive di Bassano del Grappa, all’interno di un edificio storico si trova la più antica fabbrica italiana di strumenti da scrittura dove vengono progettate e costruite le penne più belle al mondo. Nata nel 1912 come produttore di pennini in oro e penne stilografiche, Montegrappa è custode di un importante patrimonio di tradizione e talenti; i suoi prodotti, famosi ovunque per la loro raffinatezza e superba manifattura, sono opere di artigianato artistico, oggetti che esprimono bellezza e personalità, lavorati con stile e maestria nella continua ricerca della perfezione. Tra i primi entusiasti ambasciatori del marchio bassanese vi furono due illustri scrittori americani, Ernest Hemingway e John Dos Passos, entrambi autisti di ambulanza, volontari al fronte che vissero nella cittadina veneta durante la Grande guerra e usarono le penne Montegrappa per scrivere lettere, diari, articoli che li resero famosi in tutto il mondo.

Come nasce una penna Montegrappa? Come vengono assemblate le varie parti? E quali edizioni sono più particolari o preziose? Quali le più antiche? Presto sarà possibile scoprirlo grazie a Montegrappa Factory Tour, il progetto premiato dalla Regione Veneto, un viaggio attraverso la storia e la cultura di un’azienda che è testimone del made in Italy e che ha scelto di raccontarsi ospitando i tanti appassionati e i curiosi nel proprio stabilimento divenendo così attiva promotrice del territorio che le ha dato i natali oltre un secolo fa. Montegrappa Factory Tour è infatti il primo della lista tra tutti i progetti presentati dalle settanta aziende venete partecipanti all’edizione 2020 di “Botteghe ed atelier. Il patrimonio d’impresa quale strategia competitiva aziendale e territoriale”, il bando promosso dalla Regione a sostegno delle iniziative per valorizzare il patrimonio culturale e industriale.

«La storia di Montegrappa appartiene a questo territorio e alla città di Bassano» afferma Giuseppe Aquila, amministratore delegato e direttore creativo di Montegrappa, «Ogni azienda contribuisce a creare valore per il Paese ma allo stesso tempo riceve dalla comunità che l’accoglie un patrimonio di cultura, know-how, emozioni e suggestioni che diventano parte della sua eredità. Noi siamo grati a tutte le persone che lavorano con noi, artigiani, artisti, professionisti, che contribuiscono con passione e talento al successo di Montegrappa. Siamo certi che aprire le porte di Cà Erizzo possa rappresentare per i turisti un’ulteriore occasione di arricchimento personale e culturale».

Il progetto di Montegrappa sposa perfettamente gli intenti della Regione espressi nel bando di concorso; riconosce il legame tra l’azienda e il suo territorio e il valore del patrimonio culturale intangibile, fatto di prassi, rappresentazioni, conoscenze e “saper fare” oltre che di strumenti, oggetti, manufatti e spazi fisici e culturali associati agli stessi. Montegrappa Factory Tour permetterà ai visitatori di ripercorrere la storia dell’azienda e di apprezzare anche grazie all’ausilio di sistemi audiovisivi il lavoro che sta dietro alla creazione degli strumenti da scrittura, dall’idea alla progettazione, dalla prototipia alla pre-serie e infine alla produzione. Il factory tour culminerà con la visita al museo e al primo custom shop aziendale.
«Siamo orgogliosi del riconoscimento ricevuto dalla Regione Veneto. Aver ottenuto il primo posto, davanti ad altre importanti realtà produttive e Istituti di formazione superiore è un’ulteriore dimostrazione della nostra continua tensione verso l’eccellenza» conclude Aquila, e chi possiede una penna Montegrappa… non potrebbe che sottoscriverlo!

Informazioni su Montegrappa
Da oltre un secolo Montegrappa produce le penne più magiche al mondo nel medesimo stabilimento artigianale. Da sempre alla ricerca della perfezione, si distingue per l’uso di materiali pregiati e per i dettagli raffinati delle collezioni che hanno reso i suoi strumenti da scrittura i più amati da uomini di potere, celebrità e collezionisti.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere