ECONOMIA e FINANZA

Municipia, Stefano De Capitani sui servizi delle PA: “Mettere al centro la parola Cloud”

September 10 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Per il Presidente di Municipia Stefano De Capitani le infrastrutture digitali e il partenariato pubblico-privato consentono alle PA locali di offrire ai cittadini servizi più efficienti e di migliore qualità

Leader nella trasformazione digitale, Municipia supporta le PA sia dal punto di vista tecnologico che attraverso partenariati pubblici-privati e project financing.

Municipia: connettività, digitalizzazione e sostenibilità le sfide del futuro

Digitalizzare la Pubblica Amministrazione è uno degli obiettivi più ambiziosi contenuti nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che il Governo italiano intende portare a compimento entro il 2026. Un intervento che prevede investimenti per 6,74 miliardi di euro. Due gli step fondamentali: arrivare all’80% dei servizi erogati in forma digitale e servizi cloud per almeno il 75% delle PA. Un percorso condiviso da Stefano De Capitani, Presidente di Municipia , società del Gruppo Engineering attiva nella digital transformation e che attualmente offre il suo supporto ad oltre 1.000 città italiane ed estere. “Per raggiungere questi obiettivi – ha scritto in un post su Facebook – è necessario mettere al centro la parola “Cloud”. Adottare una infrastruttura digitale di questo tipo nella pubblica amministrazione significa migliorare e semplificare i servizi ai cittadini e alle imprese, rendendoli più accessibili ed efficienti”. Per il Presidente di Municipia “connettività, digitalizzazione e sostenibilità” fanno parte delle sfide del prossimo futuro e le PA devono essere pronte. Le piattaforme digitali e il partenariato pubblico-privato saranno “la chiave di svolta per il processo di innovazione”.

Stefano De Capitani (Municipia): con PA digitali benefici sociali di campo esteso

Per Stefano De Capitani è arrivato il momento di “agire sull’infrastruttura digitale, perché altrimenti il rischio è di spostare il problema su un altro livello senza aver modo di risolverlo”. Bisogna dunque intraprendere questo percorso che, sostiene il Presidente di Municipia, “porterà le amministrazioni pubbliche a ottenere benefici sociali di campo esteso”. Non solo maggiore velocità, efficienza e qualità dei servizi, ma anche più inclusione, soddisfazione e minori difficoltà di accesso. Digitalizzare le PA significa anche abbattere dei costi, permettendo una migliore allocazione delle risorse risparmiate e migliorare ulteriormente i servizi attivi. “La trasformazione degli enti locali, fra cui i Comuni, deve partire da sinergie che vedono impegnati, appunto, il pubblico e il privato e realtà come Municipia, che diventano, in questa prospettiva, fondamentali per il supporto strategico e fattivo – in termini di ausilio di figure professionali, esperienza qualificata e team strutturati – per questa trasformazione. Lo sguardo e le energie – conclude Stefano De Capitani – devono essere rivolte verso lo sviluppo di una infrastruttura nazionale che vada a garantire servizi cloud e a offrire a cittadini e imprese tutti i vantaggi del digitale”.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere