PRODOTTI

Nastri trasportatori alimentari

March 13 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il trasportatore a nastro è un dispositivo adibito al trasporto di oggetti, materiali sfusi o in massa, i quali possono essere: prodotti alimentari, laterizi, sabbia, rifiuti solidi urbani, prodotti industriali, pacchi, persone, ecc... e destinato alla produzione in scala industriale, come in una catena di montaggio.

I trasportatori a nastro possono essere fissi o mobili, in conca o piani.

Il nastro per trasportatore alimentare in pvc o poliuretano rappresenta uno degli elementi principali del trasportatore.

Il vantaggio di un nastro trasportatore è che ha un basso consumo energetico, basso costo di manutenzione e possibilità di grandi portate di alimenti.

Il nastro trasportatore per alimenti in pvc o poliuretano forma un anello o banda che viene trainato dal tamburo motore il quale trasmette il moto, permettendo lo spostamento del prodotto. Può capitare che durante questa movimentazione avvenga un processo produttivo come per esempio il riscaldamento, il raffreddamento, la lievitazione, la pastorizzazione, l'essicazione ed altro ancora. Per questo motivo oltre ai nastri in carcassa tessile, esistono altre tipologie di nastri per trasporto di alimenti, come i nastri modulari, i nastri a manicotto, le cinghie dentate di trasporto ed i nastri a progetto. Tutte queste tipologie sono prodotte secondo specifiche normative. Nel settore alimentare si dovranno rispettare gli standard FDA 21 CFR, (UE) 10/2011, (CE) 1935/2004, Halal, infine HACCP. Nel settore elettronico, logistico, aeroportuale si dovranno rispettare le norme FLAME RETARDANT EN 340, ATEX, etc.

I nastri sintetici sono costituiti da un nucleo di trazione a base tessile a sua volta costituito da tele. Ciascuna di esse costituite da filamenti di trama e ordito in poliestere o cotone opportunamente tessuti che donano resistenza alla trazione e all'allungamento caratterizzando il nastro con diversi carichi di rottura.

Coperture superiori o inferiori proteggono la carcassa tessile rendendo più semplice la manutenzione e la pulizia del nastro stesso dai residui di alimenti. Questi rivestimenti del nucleo tessile si differenziano per durezza, finitura superficiale, colore e resistenze chimiche ai prodotti trasportati e/o ai detergenti previsti per la sanificazione in ambito alimentare.

Anche i nastri modulari sono utilizzati per il trasporto di alimenti laddove il prodotto deve subire una trasformazione e dei processi troppo severi per il nastro a carcassa tessile.

Produzioni alimentari speciali o particolarmente automatizzate richiedono talvolta cinghie dentate o nastri a progetto.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere