SALUTE e MEDICINA

Non sentirsi mai soli è importante: con il test di Starkey sull’udito puoi misurare le tue capacità acustiche

April 12 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Si può fare online, è gratuito e permette di avere un quadro preciso della propria situazione uditiva

Milano, aprile 2018 – Borbottii, bisbigli, la percezione di trovarsi in una sorta di bolla: il mondo di chi ha problemi acustici è questo. Una sensazione strana ma soprattutto una premessa pericolosa non solo dal punto di vista organico, ma anche da quello sociale.

Chi soffre di disturbi uditivi, infatti, tende ad autoescludersi dagli altri e a ridurre la comunicazione, il che può avere come diretta conseguenza l’insorgere di stati di depressione e isolamento. Per questo è importante riconoscere i primi sintomi di un’eventuale difficoltà uditiva e prendere i dovuti provvedimenti.

Starkey Hearing Technologies, leader mondiale nella produzione e nella fornitura di apparecchi acustici, ha proprio come mission quella di offrire alle persone una vita più ricca e piena, permettendo loro di avvicinarsi, di tornare a comunicare e, dunque, di cambiare in meglio la propria esistenza. Oltre alla disponibilità di strumenti di alto livello, Starkey mette a disposizione dei potenziali clienti un semplice e gratuito test online per verificare se il proprio udito non ha subito danni.

Rendersi conto di avere un problema, infatti, è il primo passo per cambiare lo status quo. Se dunque si avverte una diminuzione dell’udito, effettuando questo test è possibile scoprire se è effettivamente così e quindi recarsi da un medico prima e da un audioprotesista poi per un controllo più approfondito.

Il test ha una durata inferiore ai cinque minuti e prende in considerazione situazioni quotidiane, come ad esempio la capacità di comprendere le conversazioni telefoniche o quelle in televisione, di percepire borbottii o stralci di discorsi all’interno di una stanza affollata oppure ancora di chiedere ai propri interlocutori di ripetere ciò che hanno detto o di alzare la voce. Dopo la prima fase, in cui si risponde a queste domande, il test prevede un secondo passaggio di ascolto, con l’ausilio di cuffie o di un altoparlante, anche se la prima soluzione è preferibile perché in questo modo è possibile misurare le informazioni specifiche per ogni orecchio.

Uno strumento semplice, ma che può fare la differenza per il benessere e la socialità di molte persone.


Starkey Italy S.R.L.
www.starkey.it



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere