EVENTI

Notte dei Musei 2019 | a Modena puoi toccare l'arte col naso al Piccolo Museo ProfumAlchemico

May 13 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Nella notte europea dei Musei 2019, l'attrazione turistica di Modena dedicata alle fragranze fuori dai soliti percorsi, dove fare esperienze sensoriali coinvolgenti, apre al pubblico fino a mezzanotte, proponendo degustazioni e conversazioni sperimentabili fuori dall'ordinario per introdurre al mondo delle percezioni sensoriali artistiche e visite guidate con Anna Rosa Ferrari, naso filosofo alchimista.

Articolato e sorprendente il programma profumato del Piccolo Museo ProfumAlchemico per sabato 18 maggio 2019, Notte Europea dei Musei 2019.
Apertura straordinaria dalle ore 18 fino alle ore 24, scandita in più iniziative con laboratori sensoriali "istantanei", e visite guidate gratuite con il naso alchimista Anne Rose.

Dalle ore 18 alle ore 19.30
"In tutti i sensi conversazioni olfattive condivise" intorno alla nascita dell'ultima opera d'arte di Anne Rose "Rosa Mater da Fivizzano", il cui prototipo è stato di recente collocato nel Museo di Arte Sacra della stessa città toscana. E' l'Essenza della Rosa dedicata alla Beata Vergine dell'Adorazione, la Madonna cara agli Estensi, conosciuta anche come Madonna della Ghiara o di Reggio. Si ripercorreranno le tappe degli avvenimenti che hanno motivato la dedica mariana.

Dalle ore 20
"Questo amore non si tocca", istantanei laboratori sensoriali. Un'occasione unica per toccare col naso le proprie emozioni buone in pochi minuti.

Dalle ore 23
"Diffusione di Pensieri Profumati" in piazzale Torti, nello spazio antistante il Museo ProfumAlchemico. Speciale performance, suggestiva e coinvolgente, realizzata dagli ospiti tutti insieme coi profumi, ideata e collaudata in molti anni di turismo sensoriale da Anna Rosa Ferrari.

Le iniziative sono gratuite, a libero ingresso, fino ad esaurimento posti.
INFO 3356188683 - 059210020




Il Piccolo Museo ProfumAlchemico in breve:
E’ il luogo natale dove sono raccolti opere, testimonianze e documenti del nuovo metodo profumalchemico per conoscere tramite l'olfatto, i profumi, i sensi, sviluppando l'intuito, e ideato da Anna Rosa Ferrari.
Il Piccolo Museo ProfumAlchemico, inaugurato il 24 ottobre 2017 col patrocinio del Comune di Modena, è ispirato ad alcuni principi fondanti: svelare i veri procedimenti creativi che stanno dietro la realizzazione di un rara essenza d'arte, calare i visitatori nell'esperienza delle prismatiche nature del profumo, diffondere la specifica didattica profumalchemica, diventare un sito museale itinerante, grazie a speciali eventi.
Il nuovo museo raccoglie una collezione unica di oltre 250 differenti essenze naturali dell’arte profumiera, ecobio ed ecosolidali - tutte ideate e qui fatte a mano da Anna Rosa - nonché un considerevole numero di oggetti, testimonianze, materiale documentale della nuova filosofia profumalchemica. I singoli elementi introducono alle suggestive emozioni dell'universo dei profumi. Si presta a una grande varietà di visite sensoriali guidate sia individuali che collettive.

Cosa sono I Profumalchemici di Modena:
Innovative fragranze naturali totalmente di origine vegetale, tipiche del territorio, ideate generate a mano da Anna Rosa Ferrari, naso modenese pregiato e raffinato, formatosi durante una profonda e laboriosa ricerca esistenziale/esperienziale. Nascono nel cuore della città a l'Artestetica Profumeria, a due passi dal Duomo.
Conosciuti anche come i Profumi Alati, sono capaci di creare esperienze multisensoriali che possono essere vissute individualmente o collettivamente. Applicabili all'enogastronomia, alla ricerca scientifica, alla valorizzazione dell'arte, del turismo, dei prodotti e della cultura di ogni territorio.
I Profumalchemici differenziano e caratterizzano il nostro territorio come unico nella profumeria di ricerca, che è eccellenza italiana.


Ufficio Stampa - Piccolo Museo ProfumAlchemico p.le Torti n.9 Modena
Dr.ssa Ferrari Anna Rosa annarosa.ferrari@hotmail.it www.profumalchemico.it
tel. 335 6188683-059 210020



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere