EDITORIA

Nuova edizione critica di un'opera di Domenico Cimarosa

January 10 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Pubblicata l'edizione critica della farsa per musica in un atto "Le magie di Merlina e Zoroastro" di Domenico Cimarosa. Opera inedita che segnò il debutto del musicista dopo il termine degli studi al Conservatorio. L'opera non è mai stata pubblicata, nè ripresa dopo il debutto al Teatro dei Fiorentini di Napoli nel 1772.

Dall'8 gennaio 2018 è disponibile nel mercato editoriale una nuova importante pubblicazione dedicata al compositore aversano Domenico Cimarosa, che fu uno tra i maggiori esponenti della Scuola Napoletana della fine del Settecento.
Cimarosa fu compositore che, in vita, ebbe gloria e successi internazionali. I suoi innumerevoli lavori operistici (sono rimaste le partiture autografe di una sessantina di melodrammi seri e comici) furono composte non solo per i più celebri teatri d'Italia, ma anche per le scene estere. Il compositore, infatti, fu, ad esempio, compositore di corte a San Pietroburgo durante il regno di Caterina II e compositore a libero contratto presso l'Imperatore Leopoldo d'Austria (ex Granduca di Firenze).
La nuova iniziativa editoriale consta nella pubblicazione della partitura e della riduzione canto e pianoforte, in edizione critica, della prima opera composta da Cimarosa appena terminati gli studi al Conservatorio di Santa Maria di Loreto di Napoli: "Le magie di Merlina, e Zoroastro", una farsa in un atto che, accoppiata alla più ampia commedia in due atti "Le stravaganze del Conte" rappresenta il debutto di Cimarosa come compositore per il teatro musicale.
Le due opere, la cui musica venne composta su libretti di Pasquale Mililotti, vennero rappresentate per la prima volta durante la stagione di Carnevale del 1772 al Teatro dei Fiorentini di Napoli. Da quella data, "Le magie di Merlina e Zoroastro" non venne più ripresa in altri teatri, nemmeno quando la fama di Cimarosa era ormai divenuta internazionale e nessuna edizione a stampa dell'opera era mai stata pubblicata.
Il manoscritto autografo è stato rinvenuto nella biblioteca del Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli, dove sono custoditi tutti gli autografi conosciuti del maestro aversano.
L'edizione è stata pubblicata dall'Accademia Lirica Toscana “Domenico Cimarosa” di Firenze, nell'ambito del progetto "Cimarosa Rediscovered" e curata da Simone Perugini, direttore d'orchestra e musicologo, che da anni si occupa, sia come storico, che come interprete, della musica di Cimarosa. Proprio per la sua ricca attività dedicata all'autore campano, l'Amministrazione comunale della Città di Aversa (città natale di Cimarosa) ha conferito a Perugini il titolo di “Ambasciatore della musica di Cimarosa nel mondo” nel 2018 e, nello stesso anno, Perugini ha ricevuto, sempre ad Aversa, il prestigioso Premio Internazionale “Domenico Cimarosa”.

Licenza di distribuzione:
Lorenzo Grimani
Public Relations - Accademia Lirica Toscana
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere