HI-TECH

Nuovo Compact Reader RFID RAIN LRU500i: performance elevate unite a identificazioni sicure

December 18 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Si arricchisce il parco prodotti di RFID Global con l’ingresso della famiglia di dispositivi LRU500, progettati, ma non solo, per il controllo accesso veicolare: piccolo e performante, dal poliedrico identikit tecnico, il nuovo reader RFID è ideale per creare “standalone vehicle access control system”

Brescia, 17 dicembre 2018

RFID Global, il distributore a valore aggiunto di sistemi RFID (controller, antenne, tag, mobile device e periferiche), annuncia l’ingresso nel parco prodotti del nuovo RFID RAIN Compact Reader LRU500i, prodotto da FEIG Electronic: il controller è l’architrave tecnologica di soluzioni low-cost per la tracciabilità veloce ed affidabile dei veicoli ed il Parking Management.

Il dispositivo Made-in-Germany opera in banda UHF, integra un’antenna e dispone di luce segnaletica: appositamente progettato per smart parking ed il controllo accessi veicolare, il robusto apparato è alloggiato in un box IP65, quindi adatto per applicazioni outdoor e resistente alle intemperie, raggiunge una distanza di rilevazione di 8 m ed è ideale per l’identificazione automatica dei veicoli ed il loro controllo nell’accesso ai parcheggi di aeroporti, università ed altre aree presidiate da un gate.
L’LRU500i può essere infatti facilmente installato vicino a barriere, cancelli o dissuasori, permettendo l’ingresso e l’uscita dal parcheggio senza che il veicolo si fermi.

Ma i benefit prestazionali del nuovo device non si fermano qui: le interfacce Wiegand e RS485 facilitano la sua integrazione in sistemi di controllo accessi già esistenti, mentre i parametri che gestiscono l’accesso al parcheggio sono facilmente settati ed archiviati nella memoria del reader, capace di controllare il varco/cancello del parcheggio tramite i GPIO (General Purpose Input/Output) interni, creando così un “stand-alone vehicle access control system”.

Proposto in due versioni in base alle interfacce di comunicazione (LRU500i-BD con interfacce Wiegand, RS485 ed USB, LRU500i-PoE con interfaccia Ethernet PoE ed USB), il controller dispone di 2 input digitali, 2 output digitali e 2 uscite relè, permettendo così flessibilità nell’integrazione con apparati esterni aggiuntivi (sensori di presenza, attivazione di barriere e/o dissuasori, segnalatori, etc).

Dotato di connettore VESA ed antenna a polarizzazione circolare, in grado di identificare transponder RFID in qualunque orientamento, l’LRU500i può connettersi anche ad una seconda antenna per controllare un’ulteriore corsia di transito dei mezzi o nel caso in cui la luce di rilevazione dei tag RFID apposti sui veicoli si ampli.
In fase di installazione del nuovo apparato, non è richiesto alcun cavo d’antenna, spesso oggetto di rotture, è sufficiente l’alimentazione elettrica ed un cavo d’interfaccia (il modello PoE necessita del solo cavo di interfaccia).

La duttilità del controller RFID lo rende un tool tecnologico ideale per l’identificazione automatica e tracciabilità non solo dei veicoli in entrata ed uscita dalle aree delimitate, ma anche in altri contesti applicativi, quali l’automazione di processo in produzione e la logistica.

Il dispositivo LRU500i sarà presentato in anteprima nazionale all’evento A&T – Automation & Testing di Torino, dal 13 al 15 febbraio 2019.







Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Paola Visentin
Marketing e Comunicazione - RFID Global by Softwork
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere