HI-TECH

Occhiali Social: Ray-Ban Stories

November 17 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Hai mai sentito parlare degli occhiali da solo Ray-Ban Stories? Usciti in anteprima a Settembre, sono la perfetta combinazione di estetica e hi-tech.

Hai mai sentito parlare degli occhiali da solo Ray-Ban Stories? Usciti in anteprima a Settembre, sono la perfetta combinazione di estetica e hi-tech.Ma cosa significa veramente? Seguendo la strada dei Google Glass e degli Snap Spectacles di Snapchat, anche il marchio degli occhiali da sole più famosi al mondo ha deciso di stringere una collaborazione con Facebook e realizzare un prodotto “smart”, inserendo una fotocamera e delle cuffie alla montatura.

Nel dettaglio, Ray-Ban ha sfruttato la tecnologia di ultima generazione fornita da Mark Zuckerberg per dare la possibilità a tutti di scattare foto e registrare brevi video senza dover utilizzare una macchina fotografica o il proprio smartphone. Basterà solamente premere un pulsantino posizionato sull’asticella destra dell’occhiale per scattare.

Già definiti i primi occhiali smart di Facebook, questa novità è stata realizzata proprio grazie al social network, e ogni immagine o video potranno essere pubblicati sulla piattaforma, grazie all’applicazione “Facebook View”.

Considerando sempre che stiamo parlando di un paio di occhiali e che lo spazio a disposizione è minimo, sia di giorno che di notte è in grado di garantire un’immagine abbastanza chiara, anche se non si può esigere la stessa qualità che si otterrebbe con uno smartphone.Un buon modo per essere sempre presenti sui propri social!

La rivoluzione stile Ray-Ban

I Ray-Ban Stories sono dotati di rivoluzione stile Ray-Ban da 5 Mpx e possono scattare foto di circa 1,2 MB. I video arrivano a una risoluzione di 1184 x 1184 pixel, 30 fotogrammi al secondo e un peso medio di 45 MB. Questo significa che si avrà un’immagine nitida e pulita negli schermi più piccoli, ma con qualche sofferenza sui monitor più grandi, come quelli di un computer.

Con un processore Qualcomm Snapdragon (montato anche sugli smartphone con Android), hanno una memoria di 8 GB, ovvero circa 500 foto e 30 video.

Ma non solo. Le asticelle fungono anche da auricolari, e tramite il collegamento Bluetooth sarà possibile ascoltare la musica o rispondere alle chiamate.


Attenzione alla pioggia: gli occhiali smart non sono impermeabili. Quindi meglio lasciarli a casa nelle giornate piovose o al mare.

C’è anche una questione privacy

Come sapere se lo sconosciuto che ho appena incrociato stava realizzando un video con i suoi Ray-Ban Stories? Facebook e Ray-Ban hanno pensato a questo, dotando gli occhiali di un Led bianco che si accende quando si registra.

Chiunque potrà dunque vedere la spia. Ma è davvero così? Non proprio, perché effettivamente il Led si potrebbe semplicemente coprire. La questione privacy, dunque, è un punto a sfavore di questa tecnologia.

I Ray-Ban Stories saranno il futuro dei social?

Nonostante sia un prodotto perfezionabile, questi occhiali da sole smart potrebbe aprire la strada a un nuovo modo di utilizzare i social, sia per una persona comune che per un’azienda che vuole aumentare la propria visibilità.

Al momento, però, questa domanda non ha una risposta soddisfacente. Si sa che Facebook da tempo sta investendo nella realtà virtuale, ma con i Ray-Ban Stories la strada appare ancora molto lunga.

Questo però non ci permette di non essere i protagonisti di questo percorso, lungo il quale potremo scattare e riprendere senza dover estrarre dalla tasca il nostro smartphone. Basterà un tocco all’asticella per memorizzare per sempre un momento, modificarlo e condividerlo sui social network.

Vuoi fare parte del futuro? Eccotene un assaggio.

Se vuoi scoprire tutto su questa ultima novità, visita il sito ufficiale per scegliere il modello di Ray-Ban Stories più adatto a te!

Potrebbe essere uno dei primi prodotti che promuoveranno la nuova tecnologia legata al metaverso.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere