AZIENDALI

Parte “LETS GO!” di Cariplo, la soddisfazione di Andrea Mascetti

July 7 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Fondazione Cariplo ha messo a disposizione 15 milioni di euro per le organizzazioni territoriali: Andrea Mascetti, che coordina la Commissione Arte e cultura, illustra gli scopi del bando

Secondo le parole di Andrea Mascetti il bando della Fondazione ha l’obiettivo di sostenere il Terzo Settore, oggi in difficoltà a causa del Coronavirus.

Andrea Mascetti: “Sistema di organizzazioni indispensabile per il territorio”

Associazioni, organizzazioni culturali ed enti di promozione sociale sono state duramente colpite dall’emergenza sanitaria: si tratta infatti di un settore che ha come fulcro i rapporti umani, la condivisione di attività. Fondazione Cariplo ha deciso di sostenerlo attraverso “LETS GO!”, un bando di 15 milioni che secondo Andrea Mascetti, Coordinatore della Commissione Arte e cultura, aiuterà il Terzo Settore a continuare nella propria mission, ossia contribuire alla crescita umana e culturale delle comunità. Il nuovo bando è rivolto alle organizzazioni che operano nei territori della regione Lombardia e alle province piemontesi di Novara e Verbano-Cusio-Ossola: un contributo cospicuo reso possibile anche grazie alla partecipazione di diverse Fondazioni di Comunità e della Fondazione Peppino Vismara. Si tratta di una misura straordinaria messa in campo per permettere agli Enti di affrontare sia i costi della sospensione delle attività che quelli relativi alle nuove procedure richieste per la tutela sanitaria. L’obiettivo di “LETS GO!” è dunque quello di limitare gli effetti economici del Covid-19 su un territorio già duramente colpito durante l’emergenza: “Il sistema territoriale di organizzazioni che animano il tessuto delle nostre comunità è oggi a rischio. Si tratta di soggetti che attraverso i loro servizi generano valore e coesione sociale attraverso la cultura, l’ambiente, il welfare. Con questo bando – ha dichiarato Andrea Mascetti – Fondazione Cariplo vuole salvaguardare il patrimonio di competenze e la capacità di risposta ai bisogni resa possibile da questo sistema diffuso, la cui presenza costituisce un elemento di tenuta per le nostre comunità”.

Gli effetti della pandemia sulla società: il pensiero di Andrea Mascetti

Uno degli effetti indiretti della pandemia è stato quello di trasformare in pochi mesi lo stesso concetto di società e stravolgerne la percezione. Le quarantene imposte dai governi per tutelare la salute pubblica hanno dato una ulteriore spinta alla trasformazione digitale: oggi più che mai sembra assodato che le nuove tecnologie risultino rilevantissime per le relazioni umane. Andrea Mascetti va invece controcorrente: saranno le comunità territoriali a ritornare centrali nella vita dell’uomo. Un’affermazione che contiene allo stesso tempo una forte dose di speranza: secondo il Coordinatore di Cariplo l’epoca che stiamo vivendo è infatti troppo incentrata sulla ‘techne’, strumenti che hanno reso la cultura “arida” e “sfuggente”, mentre sono state messe da parte le identità storiche e culturali. Ma è proprio nei periodi di crisi che l’uomo avverte quel “bisogno antropologico” di tornare alle proprie radici. Radici che possono essere riscoperte solo grazie alle comunità territoriali, da sempre luoghi di “rifugio e bellezza”. E la valorizzazione della storia e della cultura insite nei territori è uno degli obiettivi primari del lavoro che Andrea Mascetti svolge per Fondazione Cariplo: “Si fa pochissimo per il nostro passato e per la nostra storia: bisogna impegnarsi per rendere il nostro tessuto comunitario meno debole e fragile”.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere