AZIENDALI

Partecipare a una fiera come espositori

November 19 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

L'organizzazione della partecipazione di un'azienda ad una fiera richiede attenzione e punti fermi. Ce ne parla Claudia Baldini, organizzatrice di eventi

Partecipare a una fiera come visitatore è completamente diverso dal partecipare a una fiera come espositore, e questo ve lo garantisco io in prima persona in quanto ho organizzato molte fiere come espositore.

Perché un’azienda dovrebbe partecipare a una fiera?

È bene chiederselo ancora prima di partecipare.

Che cosa vuole ottenere l’azienda da questa fiera?
Vuole più clienti?
Vuole ampliare la sua rete distributiva all’estero?
Oppure vuole fare adv diversa, un po’ di advertising?
O ancora: vuole lanciare un nuovo prodotto, vuole farsi conoscere, vuole affermare il suo brand?

Una volta stabilito l’obiettivo o gli obiettivi della partecipazione alla fiera dobbiamo creare il nostro team, vedere all’interno dell'azienda gli elementi chiave che possono essere fondamentali nei giorni di esposizione e per il raggiungimento degli obiettivi.

Se il vostro obiettivo, per esempio, è quello di lanciare un nuovo prodotto, l'esperienza che voi dovete fornire al vostro potenziale cliente o comunque al pubblico che verrà in visita da voi, deve essere memorabile. Quindi l’effetto wow deve essere assicurato!

Un’altra cosa molto importante è Immortalare i momenti migliori con immagini e video, raccogliere commenti, postarli, fare mettere mi piace alla vostra pagina Facebook o al vostro profilo Instagram. Creare degli hashtag apposta.

A partire dal mese precedente dovete avviare un’attività di social media marketing ossia attivare tutti i vostri canali social al fine di convogliare più persone al vostro stand. In questo modo avrete già un’agenda di contatti che vi verranno a visitare sicuramente.

Avere un influencer all’interno dell’area espositiva è molto molto utile. Se non lo avete dotatevi magari di due belle ragazze che quelle fanno sempre effetto o due begli Steward.

L’ideale comunque è lasciare un ricordo a chi passa all’interno del vostro stand. E questo può avvenire rilasciando dei gadget oppure una brochure, oppure dei campioni del vostro prodotto.

Non fate l’errore di non raccogliere tutti i dati possibili di chi passa a trovarvi. Quindi tenete una bella scheda cliente a disposizione, magari invogliate i visitatori a rilasciare i dati in cambio appunto del gadget che vi dicevo prima. Non scordatevi, una volta ritornati dalla fiera, di ringraziare chi è passato da voi. Preparate una bella mail di ringraziamento e al massimo dopo due giorni inviatela a tutta la vostra mailing-list.

Un piccolo elenco di cose indispensabili da portare in fiera? cose di cui non potete fare a meno? Dalla banalissima cancelleria al B adesivo, che quello, per esperienza, serve sempre!

Con queste indicazioni buona ventura… Buona fiera!



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Claudia Baldini
Fondatore - Agenzia di Comunicazione Baldini
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere